Home Cronaca Cronaca Italia

PENSIONATI IN RIVOLTA. “NO AL PAGAMENTO AL 10 DEL MESE”

1
CONDIVIDI
manif-amianto

manif-amiantoROMA. 28 OTT. I pensionati scendono sul piede di guerra e dichiarano come sia “inaccettabile”, la norma nella Legge di Stabilità che ritarda il pagamento delle pensioni dal primo al 10 del mese.

“Si tratta – dicono i segretari generali, di Spi Cgil, Fnp Cisl e Uilp Uil – di un vero e proprio accanimento nei confronti degli anziani”.

“Il Governo – affermano i segretari – non ha previsto per loro alcun tipo di aiuto e di sostegno ma ha pensato a come complicargli ulteriormente la vita. E’ semplicemente inaccettabile. Ci domandiamo cosa abbiano fatto di male i pensionati e gli anziani per essere trattati così”.


Dal canto loro le confederazioni il cuisegretario generale della Cisl, Annamaria Furlan parla dell’ “ennesima beffa” e dichiara: “E’ davvero incomprensibile questa decisione estemporanea del Governo di spostare al dieci di ogni mese il pagamento delle pensioni, senza nemmeno considerare gli effetti negativi che una scelta del genere può comportare per milioni di pensionati”.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here