Pd: legge anti moschee incostituzionale. Lega: questione di sicurezza

6
CONDIVIDI
La leghista Stefania Pucciarelli in consiglio regionale aveva indossato il burka per protestare contro la violenza degli integralisti musulmani
La leghista Stefania Pucciarelli in consiglio regionale aveva indossato il burka per protestare contro la discriminazione e la violenza degli integralisti musulmani
La leghista Stefania Pucciarelli in consiglio regionale aveva indossato il burka per protestare contro la discriminazione e la violenza degli integralisti musulmani

GENOVA. 19 APR. Contro la nuova legge regionale anti moschee proposta dalla Lega Nord si è subito schierata il capogruppo del Pd raffaella Paita, affermando che è incostituzionale e inammissibile. Paita ha inoltre spiegato che il consigliere leghista Stefania Pucciarelli “è ossessionata dal culto”.

«Se la sottoscritta ha un’ossessione – ha replicato oggi Pucciarelli –  sicuramente riguarda la sicurezza pubblica e la vivibilità dei quartieri, quindi rispondo alla collega Paita di stare serena, perché i soldi pubblici spesi per emanare leggi in tal senso sono ben spesi. Se poi la collega ritiene che chi, anche aprendo solo un centro culturale di matrice religiosa, non debba provvedere al sistema viario e alla congruità architettonica riguardo alle caratteristiche del paesaggio ligure, rispondo che per me è un requisito necessario e per di più è lo stesso che si richiede in materia edilizia pubblica e privata.

Capisco che diventa difficile comprendere lo stato di insicurezza che la gente comune vive per chi ha vinto le primarie grazie al voto di stranieri, in continuità d’altronde a Renzi che allo stesso modo è diventato capo del Governo, ma invito la consigliera Paita a fare un giro in mezzo alla gente comune. E’ sempre più evidente comunque che il Pd abbia solo come obiettivo la difesa dei presunti diritti altrui a discapito dei diritti degli italiani».

 

 

6 COMMENTI

  1. Paita lei è bella e….giovane,non è un po’..stufa di sto menamento sui “partigiani”,non crede che è meglio dare un vero valore ad un democrazia invece di pensare a dare la libertà a qualunque cosa che faccia voti al suo partito?

  2. “le moscheee ce l’anno a casa loro e allora vadino la a pregare”: i difensori dell’Italia che nemmeno sanno scrivere in italiano. E’ dall’ignoranza abbinata alla supponenza che dovremmo difenderci…

LASCIA UN COMMENTO