C’è paura, in Val Polcevera nuovo allarme per sversamento idrocarburi

0
CONDIVIDI
I vigili del fuoco intervengono con lo schiumogeno a San Quirico
I vigili del fuoco intervengono con lo schiumogeno a San Quirico
I vigili del fuoco intervengono con lo schiumogeno a San Quirico

GENOVA. 2 MAG. Ancora un allarme per un altro sversamento di idrocarburi in Val Polcevera, dove stasera è tornata la paura per un nuovo disastro ambientale.

Gli abitanti hanno avvertito un forte odore nella zona di ponte Barbieri, tra San Biagio e San Qurico, lanciando l’allarme al 115 dei vigili del fuoco.

I mezzi e i pompieri sono tempestivamente intervenuti con le panne, ma la quantità di materiale non sarebbe tanta.

 

Forse si tratta di benzina o gasolio fuoruscita da una cisterna o da un’autobotte. Non dovrebbe quindi trattarsi dello scoppio di una tubatura, come avvenuto domenica 7 aprile a Fegino per l’oleodotto della Iplom.

Sul posto è giunta la squadra di Bolzaneto, il carro NBCR (Nucleare, Biologico, Chimico, Radioattivo), il Comandante dei vigili del fuoco e un funzionario di guardia.

Sul posto sono giunti: ARPAL, Polizia Locale, Carabinieri, Guardia Costiera, Protezione Civile, il Presidente della Regione, l’Assessore all’ambiente.

I vigili del fuoco sono al lavoro con  le panne di contenimento e gli schiumogeni, mentre la guardia costiera è intervenuta a controllare l foce del Polcevera.

 

 

LASCIA UN COMMENTO