Pastorino (RaS): accertare verità su De Paoli e poi dimissioni

0
CONDIVIDI
Gianni Pastorino
Il capogruppo regionale di Rete a sinistra Gianni Pastorino: accertare verità, se fossero vere le gravissime dichiarazioni di De Paoli su gay, dimissioni immediate
Il capogruppo regionale di Rete a Sinistra Gianni Pastorino: accertare i fatti, se fossero vere le gravissime dichiarazioni di De Paoli su gay, dimissioni immediate

GENOVA. 10 FEB. Anche Rete a sinistra si schiera contro le dichiarazioni, poi smentite, del consigliere regionale Giovanni De Paoli (Lega) e chiede di accertare la realtà dei fatti: se fossero vero, dimissioni immediate.

Ha detto oggi il capogruppo regionale di Rete a Sinistra Gianni Pastorino: «Apprendiamo dagli organi di stampa che, a margine della Commissione di questa mattina, su esplicita domanda di un rappresentante dell’Associazione AGEDO, il consigliere De Paoli avrebbe risposto “se avessi un figlio omosessuale lo brucerei nel forno”. Se quanto riportato rispondesse al vero, ci troveremmo di fronte a una palese violazione della dignità dell’Istituto che rappresentiamo. Occorre sottolineare, infatti, che le affermazioni del sig. De Paoli, nell’esercizio delle funzioni di consigliere regionale, non possono essere considerate quelle di un privato cittadino.

Aggiungo, inoltre, che chi svolge funzioni delicate come le nostre dovrebbe avere cura di non umiliare o offendere alcun rappresentante della società civile con cui venga in contatto. Per questo siamo a chiedere l’intervento del presidente Bruzzone per accertare le gravissime affermazioni riportate dagli organi di stampa.

 

E, ribadiamo, qualora rispondessero al vero, chiediamo un intervento che porti alle dimissioni del consigliere De Paoli dal consiglio regionale della Liguria, perché, a nostro giudizio, non più idoneo a rappresentare le delicate funzioni di rappresentanza sociale che noi siamo chiamati a svolgere quotidianamente».

 

LASCIA UN COMMENTO