Passa legge Rixi: fine monopolio Coop, ok a Esselunga e spesa meno cara

104
CONDIVIDI
Esselunga pronta a partire per Genova Albaro: con legge Rixi fine monopolio Coop e spesa meno cara
Esselunga pronta a partire  per Genova Albaro: con legge Rixi fine monopolio Coop e spesa meno cara
Esselunga pronta a partire per Genova Albaro: con legge Rixi fine monopolio Coop e spesa meno cara

GENOVA. 28 LUG. Fine monopolio Coop, ok a Esselunga in Albaro e  spesa meno cara per i liguri. Stasera è passata con i voti favorevoli della maggioranza di centrodestra la nuova legge regionale sul Commercio, proposta dall’assessore allo Sviluppo economico Edoardo Rixi.

Hanno votato contro i consiglieri del M5S, mentre quelli di Pd e RaS si sono astenuti.

“Con la nuova legge sul commercio – spiega l’assessore Rixi – diamo finalmente regole chiare, certe e trasparenti in tutta la regione a garanzia dei cittadini, a tutela del territorio, degli investimenti privati, del piccolo commercio e con criteri di accesso sul mercato equi per tutti gli operatori della grande distribuzione. Il nuovo testo ha recepito le proposte dei territori e delle parti coinvolte. Con l’applicazione di parametri di carattere urbanistico-ambientale per l’individuazione delle aree per l’insediamento di nuove grandi strutture di vendita, la Regione Liguria darà un parere preventivo all’inizio dell’iter autorizzativo per l’insediamento di nuovi strutture di vendita, che sarà comunque possibile solo su suolo già edificato, facendo riferimento a criteri di carattere ambientale. La fascia di garanzia fino a mille metri lineari dai centri storici, a discrezione dei Comuni, all’interno della quale sono consentite solo superfici di vendita fino a mille metri quadri, garantirà la tutela delle aree di pregio urbanistico e delle piccole attività commerciali. Abbiamo anche istituito un contributo obbligatorio che le grandi strutture di vendita dovranno versare a sostegno dei Civ, Centri integrati di via, e quindi per la promozione dei negozi di vicinato in una quota variabile tra i 40 e i 50 euro a metro quadro a seconda che si tratti di ampliamenti o di edificazione di nuove aperture”.

 

 

104 COMMENTI

LASCIA UN COMMENTO