ARCHIVIO

PARIGI. UCCISI I 3 TERRORISTI, MORTI 4 OSTAGGI

PARIGI. 10 GEN. Nel sangue è iniziato e nel sangue è finito, se è davvero concluso, l’affaire Charlie Hebdo.

Quelli che sono stati definiti i tre giorni più lunghi per la Francia, che erano cominciati con la strage della redazione del giornale satirico Charlie Hebdo, sono proseguiti con una consistente caccia all’uomo, anzi ai tre uomini e si sono conclusi con l’ uccisione da parte dei reparti speciali dei tre terroristi e la morte di quattro ostaggi in un supermercato.

In un messaggio dal Cairo, Al Qaida in Yemen (Aqap) ha rivendicato l'azione, organizzata per vendicare il profeta Maometto, mentre su Youtube uno dei responsabili di Aqap, Harith gin Ghazi, ha chiesto alla Francia di smettere di attaccare l'Islam o ci saranno nuovi attentati.

Immediata la risposta del presidente Francois Hollande in tv: “Usciremo da questa prova ancora più forti”.