Pallavolo – Zephyr ostica per la vicecapolista

0
CONDIVIDI
La Zephyr Trading Valdimagra
La Zephyr
La Zephyr

LA SPEZIA. 1 DIC. Al Palaconti la Zephyr Trading va addirittura sul due a zero di fronte alla vicecapolista, la fortuna non l’assiste quando avrebbe potuto chiudere anche il terzo set che invece finisce 23-25 per gli ospiti, i quali da lì avviano un’imperiosa e ammirevole rimonta sino ad aggiudicarsi il match al tie-break. Per giunta, seppur per un pelo, gli “zephyriani” si ritrovano così in zona-retrocessione. Rimane la soddisfazione, oltre che per un punto che data la caratura dell’avversario non è assolutamente da buttar via, per il buon gioco sciorinato e la conferma che una squadra rossoblu in crescendo sembra aver superato il difficoltoso avvio di campionato; nonché di alcuni giovani, cioé Baldassini, Podestà e Oddo, che vanno emergendo. La cronaca…

Padroni di casa in campo con Grassi al palleggio e Tagliatti opposto, al centro De Rosa e (anche se stavolta il sempre dolorante alla caviglia Scatizzi almeno va in panchina) Benevelli, di banda Perissinotto e Giannarelli con Pozzatello e Oddo ad alternarsi da libero.

I romagnoli rispondono con capitan De Leonibus in costruzione e Sirri in diagonale, centrali Zauli e Maresca che lasceranno un po’ di spazio pure a Pirini e Silvestroni, all’ala Nicolas Kunda (il quale farà un pochino di posto anche a Olivucci) e Mambelli con Monti libero.

 

La Zephyr parte di slancio e a questo modo si aggiudica le prime due parti della gara, che conduce quasi sempre di netto, al di là di quel momento in cui ci si trova sul 14-14 nel primo set e sul 18-18 nel secondo.

Sembra in dirittura d’arrivo il tre a zero, dato che i valligiani conducono pure per buona parte della terza frazione che li vede avanti pe 8-2 al primo time-out tecnico e per 16-10 al secondo. Invece gli avversari intraprendono una prodigiosa rimonta che li porta sul 18-18 e da lì al 23-23, sul 25-24 un errore costa ai locali il punto decisivo, subito dopo una battuta del forte Sirri e un bel “muro” di Maresca consentono il 25-27 ai forlivesi.

Per la serie la classe esce alla distanza, da quel momento la Softer va in progressione e a coach Marselli non basta dare un po’ di rifiato a Grassi, Tagliatti e Perissinotto: utilizzando per alcuni minuti, rispettivamente Podestà, Baldassini e Aldovardi. La vicecapolista, partita piano sia nel quarto che nel quinto set, alla fine si impone nettamente in entrambi.

ZEPHYR TRADING – SOFTER FORLI  2 – 3

SET: 25-20 / 25-22 / 25-27 / 16-25 / 9-15.

DURATA: 25 minuti, 27, 26, 24, 16.

ZEPHYR TRADING VALDIMAGRA: Grassi 1, Podestà 0, Tagliatti 26, Baldassini 0, Perissinotto 21, Giannarelli 8, Aldovardi 0, De Rosa 6, Benevelli 5, Pozzatello e Oddo liberi; n.e. Salvini e Scatizzi. All. Marselli; vice Caselli.

SOFTER FORLI’: De Leonibus 1, Sirri 18, Kunda N. 8, Olivucci 5, Mambelli 20, Zauli 12, Pirini 1, Maresca 10, Silvestroni 3, Boschi 1,  Monti libero; n.e. Rughi, Montalti, Cicconi. All. Querzola; vice Kunda G.

ARBITRI: Iula e Bianchi.

 

 

 

LASCIA UN COMMENTO