Pallavolo – La Zephyr vince lo scontro diretto

0
CONDIVIDI

 

maxitalia3Santo Stefano Magra – La Zephyr Trading si concede un set di spavento, poi prende a girare e va dritto a questa vittoria che ne ufficializza le residue speranze di salvezza che non saranno magari moltissime, ma ora senza dubbio ci sono. A un Grassi rientrato voglioso dalla squalifica, a un Tagliatti che fa la sua parte a dispetto dell’incertezza aleggiata sulla sua presenza o meno (per via del solito ginocchio) e al Perissinotto di sempre, si aggiunge forse il miglior Giannarelli della stagione e la Maxitalia Jumboffice torna a casa col suo distacco in classifica dai rossoblu dimezzato. La cronaca…

Al Palaconti la Zephyr si presenta con Grassi al palleggio e Tagliatti opposto, De Rosa e Scatizzi centrali, Giannarelli e Perissinotto di banda con Oddo libero; farà capolino di mano pure il “bocia” Salvini. Di là Marchi in costruzione e l’ “ex” Baruzzo in diagonale, Lapini e Rinaldi al centro dove si vedrà pure Pietropaolo, all’ala Ceccarelli e Fondi con Biffoli libero.

 

Primo set assolutamente equilibrato per metà, quindi scatto ospite sino al 18-23, al che coach Andrea Marselli chiede il suo primo time-out e lì scatta una rimonta locale fino al 24-24. Purtroppo un maldestro calcolo di una battuta avversaria, da parte della ricezione rossoblu, permette ai toscani di aggiudicarsi la prima frazione di gara con un 24-26: reazione valligiana nella seconda che produce, dopo altalenante avvio, un distacco a favore di qualche punto e consente l’ 1-1 con un 25-21 firmato da Perissinotto. Non serve più di tanto, agli avversari, concedere un po’ di rifiato all’alzatore Marchi con Rugi e nemmeno inserire in schiacciata Benini. Non solo, ma non avranno particolare effetto nemmeno la comparsa del “martello” Ciani e neppure il riposo concesso a Baruzzo, con l’entrata di Pecchioli.

Terza parte più o meno sulla falsariga della precedente, anzi alla lunga la Trading prende ancora più il largo, sino al un 25-18 che parla piuttosto da solo. Maggiormente incerto l’ultimo set, tuttavia coi padroni di casa quasi sempre in vantaggio, sul 22-21 però la Jumboffice Maxitalia opera il sorpasso che la mette avanti per 22-23. Per fortuna Giannarelli subito pareggia e poi due punti consecutivi di De Rosa sanciscono il 3-1.

ZEPHYR TRADING – MAXITALIA JUMBOFFICE SESTO F. 3 – 1

Set: 24-26 / 25-21 / 25-18 / 25-23.

Durata: 25 minuti / 23 / 24 / 24.

ZEPHYR TRADING VALDIMAGRA: Grassi 4, Tagliatti 12, De Rosa 6, Scatizzi 9, Perissinotto 14, Giannarelli 14, Salvini 0, Oddo libero; n.e. Podestà, Aldovardi, Benevelli. All. Marselli; vice Caselli.

JUMBOFFICE MAXITALIA SESTESE FI: Marchi 3, Rugi 1, Baruzzo 8, Pecchioli 1, Rinaldi 9, Lapini 2, Pietropaolo 3, Ceccarelli 15, Fondi 8, Benini 8, Ciani 2, Biffoli libero; n.e. Sabatini. All. Stefani; vice Nencini.

ARBITRI: Zaccaria e Lombardi.

 

 

 

 

LASCIA UN COMMENTO