Pallavolo – La Turistar distrugge la festa dell’ Admo

0
CONDIVIDI

La Spezia – L’ Avis Turistar saluta con una vittoria dalla doppia percezione. Innegabile la gran soddisfazione d’avere battuto di netto e con merito una squadra che pareva aver già vinto un campionato che comunque chiude da co-capolista, d’altronde resta forse il rammarico di non aver giocato con tale e tanto piglio e rendimento una parte non indifferente della stagione, cosa che probabilmente ha pregiudicato ben altri orizzonti che i rossoblu potevano magari proporsi; come in fondo ha più o meno ammesso al termine coach Andrea Cecchi.

Venendo alla partita, padroni di casa in campo con al palleggio un Otgianu richiamato un paio di giorni prima dalla inattività quale palleggiatore, data l’indisponibilità sia di Paoletti che di un Donati pur in panchina. Poi Boggio opposto con Ferraro ancora libero per via dell’assenza di Botti, al centro (dove si vedranni pure Zoppi e per un attimo Podestà) De Lucchi e capitan Donini, di banda Cei e Iacopini.

Admo Lavagna con Materno ad alzare e Rossi in diagonale, Assalino e Repetto e talvolta Levaggi centrali, all’ala Matalone e Alessandrini ai quali daranno ripetutamente il cambio Furgani e Brunengo. Peraltro Assalino e Matalone si scambiano sovente di posizione.

 

Ospiti in vantaggio per buona parte del primo set, poi i locali rimontano sino al 19-19 e successivamente riescono nello scatto decisivo, sino al 27-25 a favore.

Seconda frazione più altalenante, la spunta tuttavia ancora la Turistar, con un 25-23. Fra i lavagnesi viene risfoderato in costruzione capitan Iandolo, inoltre gli spezzini rifiatano e ne scaturisce nella terza parte un 22-25 a favore dell’ Admo, che scatena ulteriormente un’assai cospicua tifoseria biancoverde già surriscaldata.

Invece, nell’ultimo set in cui si rivede nel finale Materno in regìa, gli anfitrioni s’impongono quasi comodamente e non serve tutta la serie di time-out chiamati da mister Cremisio. Finisce con l’ Avis a darsi le pacche sulle spalle e gli avversari accasciati al suolo perché il computo delle vittorie incorona il Cus Genova.

Questi poi gli altri risultati nella 18.a giornata, 9.a del girone di ritorno, che ha chiuso il campionato: Amadeo San Remo – Spinnaker Albisola 3 – 1, Cus Genova – Acli S. Sabina 3 – 0, Volleyprimavera – Avis Finale 1 – 3.

Ne consegue una classifica finale della Serie C ligure che recita…Admo Lavagna Ge punti 37, Cus Genova 34, Avis Turistar La Spezia 25, Spinnaker Albisola Sv 23, Avis Finale Ligure 22, Acli Santa Sabina Ge 18, Grafiche Amadeo San Remo Im 16, Volleyprimavera Imperia 15, Colombo Genova 7.

TURISTAR AVIS SP – ADMO LAVAGNA  3 – 1

Set: 27-25 / 25-23 / 22-25 / 25-19.

Durata: 28 minuti / 25 / 23 / 21.

TURISTAR AVIS SPEZIA: Otgianu 2, Boggio 13, Donini 7, De Lucchi 13, Podestà 0, Zoppi 2, Iacopini 18, Cei 11, Ferraro libero; n.e. Donati e Carli. All. Cecchi.

ADMO LAVAGNA GE: Materno 1, Iandolo 1, Rossi 24, Repetto 7, Levaggi 2, Assalino 8, Matalone 9, Furgani 0, Alessandrini 9, Brunengo 0, Valgussa libero. All. Cremisio.

ARBITRI: Perelli e Ferri V.

 

Nella foto,  la Turistar Avis in azione, da sinistra: Boggio, Otgianu, De Lucchi, Ferraro, Iacopini e Cei.

 

S6230019

LASCIA UN COMMENTO