Pallavolo – Grande Zephyr contro Cesena

0
CONDIVIDI
Zephir
Zephir
Zephir

LA SPEZIA. 12 GEN. Se è vero che il buongiorno si vede dal mattino, chissà che quella del 2016 non sia una Zephyr Trading vicina a quella che un paio d’anni or sono sfiorò la promozione, ma ora non si corra troppo e si registri intanto questa vittoria brillante e più che netta contro avversario più quotato che inaugura l’anno nuovo valligiano: frutto con ogni probabilità del lavoro alacre che la pausa del campionato per le feste ha consentito. Ma soprattutto si registri che con ciò la Trading è ora come ora fuori dalla zona-retrocessione a un solo punto dalla stessa Fenice Cesena. La cronaca…

Al Palaconti rossoblu in campo con Grassi in costruzione e Tagliatti opposto, De Rosa e Scatizzi centrali, Giannarelli e Perissinotto di banda; da libero si alternano Pozzatello e un Oddo appena diventato, proprio in senso anagrafico, maggiorenne.

La Fenice risponde con De Angeli (brevemente rilevato da Romin forse per ridargli fiato) al palleggio e Venturini in diagonale, Mughetti e Rossi al centro, all’ala Bertacca e Gherardi con Celetti libero.

 

Primo set in buona parte disinvoltamente dominato dai padroni di casa avanti anche di cinque punti, per quanto gli ospiti si confermino la compagini molto ordinata che coach Marselli temeva, poi a un certo punto essi si riavvicinano su un 19-18 che induce mister Andrea a chiedere il suo primo time-out. Fortunatamente, idee riordinate per tempo e 25-21 sancito da un Alex Scatizzi alquanto “in palla”, di muro.

La seconda frazione quella decisiva poiché altalenante dall’inziio alla fine e la termine la spuntano i locali. Si va infatti da un 8-7 a un 14-16 da un time-out tecnico all’altro, sul 21-22 una palla fuori di Scatizzi porta a un inquietante 21-23 per gli avversari, ma Alex si fa subito perdonare con due muri vincenti che fanno 23-23. Successivamente, ci pensano capitan Tagliatti tanto per cambiare “top scorer” e un Giannarelli in giornata, a decretare il 25-23.

Nella terza parte del match, i cesenati rimpiazzano il provato capitan De Angeli col più giovane Rasi in regìa, ma la Zephyr si mantiene costantemente in vantaggio. Non solo, ma verso la fine esplode una volta per tutte la forma egregia di “Bomber” Perissinotto a portare gli “zephyriani” addirittura sul 21-15, con tutta una serie di punti azzeccati. Ed è ancora lui, direttamente su battuta, a firmare il definitivo 25-17 che vuol dire 3-0.

A seguire gli altri risultati in quella che è stata la terzultima giornata del girone d’andata nel Girone D del campionato di Serie B2 nazionale.

Borghi Castelfranco Emilia Mo-Spedia La Spezia 3-0, Dolciara Rovelli Ravenna-Arno Pisa 2-3, Jolly Fucecchio Fi-Softer Forlì 3-0, Puntozero Modena-National Villadoro Mo 3-1, Tobur Scandicci Fi-Pallavolo Orbetello 2-3, Stadium Mirandola Mo-Maxitalia Jumboffice Firenze 3-2.

ZEPHYR TRADING – FENICE CESENA  3 – 0

(25-21, 25-23, 25-17)

ZEPHYR TRADING VALDIMAGRA: Grassi 2, Tagliatti 19, De Rosa 7, Scatizzi 11, Perissinotto 11, Giannarelli 8; Oddo libero; n.e. Aldovardi, Baldassini, Benevelli, Podestà, Salvini. All. Marselli; vice Caselli.

ASD FENICE CESENA: De Angeli 0, Romin 0, Rasi 1, Venturini 8, Mughetti 8, Rossi 8, Bertacca 10, Gherardi 10, Celetti libero; n.e. Marchini. All. Casadei; vice Rizzo.

ARBITRI: Boscato e Colella di Mantova.

 

 

 

LASCIA UN COMMENTO