PALLAVOLO – DERBY ALLA ZEPHYR

0
CONDIVIDI

SPEDIA SPEZIA – ZEPHYR TRADING  1 – 3

( 17 – 25 / 13 – 25 / 25 – 20 / 19 – 25)

SPEDIA: Barletta 2, Cargiolli 4, Vitali 6, Moscarella 10, Moretti 8, Manduca N.E., Briata LIBERO, Lambruschi 0, Maletti 4, Bonati 7, Izzo n.e. All. Agricola; vice Senesi.
ZEPHYR TRADING VALDIMAGRA: Aldovardi 9, Baldassini 3, Benevelli 2, De Rosa 11, Giannarelli 2, Grassi 3, Oddo LIBERO, Perissinotto 13, Podestà 0, Pozzatello libero, Salvini n.e., Tagliatti 15. All. Marselli; vice Caselli.
ARBITRI: Peccia e Stretti.
Al Palamariotti la Zephyr vince tutto sommato con disinvoltura, con tutto il rispetto per la reazione con cui lo Spedia s’è aggiudicato il terzo set (piuttosto nettamente: come d’altronde i rossoblu si sono aggiudicati quelli vinti da loro) e coglie così la propria seconda vittoria consecutiva. Ma soprattutto con tale successo i rossoblu, “assecondati” dalla sconfitta del Puntozero Modena in quel di Scandicci, si tolgono almeno per ora da quella zona-retrocessione in questa stagione alquanto cospicua in vista della riduzione della Serie B a un’unica categoria senza più B1 né B2. Al momento essi sono infatti noni.

 

Per la cronaca questi gli schieramenti in campo…
Nella Zephyr Trading al palleggio Grassi brevemente rilevato da Podestà, Tagliatti opposto e per un po’ ivi pure Baldassini, Pozzatello e Oddo liberi; al centro De Rosa e Benevelli ed effimeramente lo stesso Baldassini, di banda Perissinotto e Aldovardi, il quale è stato nell’ultimo set sostituito da Giannarelli.
Nello Spedia Spezia, Maletti ad alzare e Moscarella opposto dove però lo ha rimpiazzato talvolta Cargiolli, Briata libero; centrali Lambruschi, Moretti, Barletta e per un po’ il medesimo Moscarella con Vitali e Bonati all’ala.

 

spedia5

LASCIA UN COMMENTO