PALLANUOTO, LA PRO RECCO E’ CAMPIONE D’EUROPA

0
CONDIVIDI
Pallanuoto

pallanuotoGENOVA 1 GIU. Batte il Primorje Rijeka 8-7 nella finale di Champions a Barcellona e torna sul tetto europeo a distanza di tre anni e firma il triplete: scudetto, coppa Italia e Champions. Nel primo tempo il Recco va sotto di gue gol, che recupera nel secondo con Jokovic (doppietta). Nel terzo periodo sono i croati ad inseguire il Recco che è sempre avanti: 4-3, 5-4, 6-5 (Pjetlovic) e 7-5 (Giorgetti). Muslim dimezza lo svantaggio a 3’27” dalla fine (6-7) ma Figlioli rimette subito le cose a posto (8-6). Mancano 1’52” e sale la pressione. Al Primorje non basta il cuore e il gol di Sukno a 21 secondi dal fischio della sirena. Finisce la partita e il Recco è campione d’Europa!
Per i biancocelesti è l’ottava coppa dei campioni, che mancava dal 12 maggio 2012 nella finale vinta prorpio contro il Primorje Rijeka per 11-8. Nella fase preliminare la squadra italiana ha dominato il gruppo A vincendo tutte le dieci sfide e totalizzando 30 punti. Nel gruppo B, hanno dominato ancora i croati del Primorje che hanno chiuso con 24 punti (2 sconfitte). Lo scenario è la mitica piscina Bernat Picornell, dove gli azzurri vinsero la loro terza olimpiade nel 1992.
La finale per il terzo posto è stata vinta dal Barceloneta che si è imposto 14-12 sul Dubrovnik. Ubovic fissa il risultato a 50 secondi dalla fine della partita; terzo e quarto tempo in mano agli spagnoli, avanti 12-9 dopo 44 secondi dall’inizio del quarto periodo.  
Il Recco in semifinale aveva superato i padroni di casa detentori del trofeo del Barceloneta 12-11. Recco tutto cuore con la rimonta che è maturata tra la fine del terzo e soprattutto del quarto tempo. Gol decisivo di Pjetlovic a 6 secondi dal fischio della sirena. Scongiurati i rigori. Nell’altra semifinale il Primorje Rijeka aveva battuto gli altri croati del Dubrovnik 10-9. Successo dell’Eger 8-7 nella finale per il quinto posto con l’altra ungherese Szolnoki.

LASCIA UN COMMENTO