Pallanuoto, iniziati i campionati: Recco a valanga

0
CONDIVIDI
Pallanuoto

GENOVA 16 OTT.  Sono partiti ufficialmente i campionati di serie A1 di pallanuoto. Nella prima partita del torneo maschile Trieste, rivelazione della passata stagione, batte 13-11 una caparbia e mai doma Roma Vis Nova. Strappo decisivo dei giuliani alla fine della terza frazione con le reti di Mezzarobba dopo 5’40” e Alessandro Di Somma a 6’20” per il 9-7 che conclude il tempo. I padroni di casa si portano sul +4 con Vukcevic e lo stesso Mezzarobba (11-7) a inizio di quarto parziale. Vittorioso con una doppietta prova a riportare in partita i capitolini (11-9) ma il rigore del 12-9 di Elez a 2’12” taglia definitivamente le gambe alla squadra di Ciocchetti. Migliori realizzatori del match Vittorioso con 5 e Mezzarobba con 4 gol. La Pro Recco, campione d’Italia in carica, domina 14-2 a Camogli la CC Ortigia. Partono bene i siciliani che chiudono addirittura avanti 2-1 la prima frazione con il gol di Danilovic a 7’42 ma è un lampo. I recchelini, infatti, si svegliano e superano per quattro volte consecutive Patricelli con Sukno, Aicardi e doppietta di Aleksandar Ivovic per il 5-2 che porta le squadre all’intervallo e di fatto conclude il match. La seconda parte di gara è senza storia: il Recco segna altri 9 gol mentre l’Ortigia dalle parti di Tempesti sparisce. L’unico pareggio della giornata è quello nel derby tra Bogliasco Bene e Rari Nantes Savona, 10-10. Partita vivace e finale “caldo” con tre giocatori espulsi per gioco violento negli ultimi secondi. Savona che tre volte trova il break e Bogliasco sempre pronto a recuperare. Vavic in superiorità numerica fissa il risultato a 35″ dalla sirena, dopo che Damonte aveva realizzato l’ultimo vantaggio degli ospiti. La prima giornata del torneo maschile prevede quattro postici mercoledì 19 ottobre.
Nel torneo femminile debutto in scioltezza per le campionesse d’Italia della Plebiscito Padova. Le ragazze di Postorivo dominano 17-4 in casa della neo promossa Pescara. Match già chiuso a meta gara con le patavine avanti 10-0. Il primo gol delle abruzzesi lo realizza Invernizi dopo 3’10” del terzo tempo. Per Padova quaterne di Laura Barzon, Ilaria Savioli e Queirolo. Successi casalinghi per Waterpolo Messina, Bogliasco Bene, SIS Roma e L’Ekipe Orizzonte. Il primo gol del campionato lo segna la brasiliana della Waterpolo Massina Izabella Chiappini dopo venti secondi su tiro di rigore (fallo guadagnato dal centroboa azzurro, argento a Rio 2016, Rosaria Aiello); dopo quindici secondi Messina di nuovo a segno con Silvia Bosurgi, oro ad Atene 2004, che sfrutta una controfuga. La squadra di casa raggiunge il massimo vantaggio di 9-2 dopo 21’25” (gol di Radicchi) poi Cosenza ricuce parzialmente lo strappo con la Silvia Motta e Pomeri (doppietta). Finisce 12-7 per Messina che nel quarto tempo chiude gli spazi e riparte in velocità. Al Foro Italico di Roma si affrontano le due matricole della serie A1. Il primo gol arriva dopo 44 secondi con il rigore trasformato dalla spagnola della SIS Roma Anna Gual per un fallo da espulsione commesso dal portiere di Milano Giulia Gorlero; il numero 1 del Setterosa vicecampione olimpico esce per venti secondi e al suo posto va Zizzo, che però è un attaccante. Gara equlibrata; si arriva a 5’56” dalla fine sul risultato di 8-8 (gol di Magni per Milano), poi decidono Domitilla Picozzi con una doppietta e Veronica Mirarchi nei minuti conclusivi. Alla “Francesco Scuderi” di Catania L’Ekipe Orizzonte, con Tania Di Mario in vasca, supera 16-9 il Rapallo. Un terribile knockout (7-2) dell’Orizzonte nel terzo tempo mette fine al tentativo di un volenteroso Rapallo di rimanere in partita. Tra le padrone di casa bene Monica Eggens (cinque reti). Tra le ospiti il centroboa Emanuela Mori e la Gragnolati, rispettivamente con quattro e tre gol, cercano di limitare il divario tra le due formazoni. Il capitano del Setterosa Di Mario contribuisce al successo con una realizzazione in superiorità numerica nel secondo tempo. Netta anche la superiorità del Bogliasco Bene nei confronto della giovane ed acerba formazione della Rari Nantes Bologna; finisce 13-5 con nove delle undici giocatrici di movimento in calottina bianca a segno. Tranne che nel primo tempo, dove si riscontra un certo equilibrio, il resto dell’incontro vede un costante crescendo del Bogliasco che chiude addirittura con un parziale di 7 a 1 l’ultima frazione di gioco.

Campionato serie A1 maschile

1^ Giornata – sabato 15 ottobre

 

PALLANUOTO TRIESTE – ROMA VIS NOVA PN 13-11
PRO RECCO N e PN – C.C. ORTIGIA 14-2
BOGLIASCO 1951 – R.N. SAVONA 10-10

Classifica e tabellini

mercoledì 19 ottobre

Napoli, ore 17.00, Piscina “F. Scandone”
C.N. POSILLIPO – GENOVA QUINTO B&b ASSICURAZIONI
Delegato: M. De Chiara
Arbitri: S. Scappini e B. Navarra

Roma, ore 19.30, Foro Italico Piscina dei “Mosaici”
S.S. LAZIO NUOTO – A.N. BRESCIA
Delegato: G. Taormina
Arbitri: M. Piano e S. Pinato

Torino, ore 19.30, Piscina Stadio Monumentale
TORINO 81 – C.C. NAPOLI
Delegato: G. Tedeschi
Arbitri: F. Brasiliano e A. Severo

Napoli, ore 21.00, Piscina “F. Scandone”
CARPISA YAMAMAY ACQUACHIARA – SPORT MANAGEMENT
Delegato: D. Barone
Arbitri: A. Paoletti e A. Petronilli

Campionato serie A1 femminile

1^ Giornata – sabato 15 ottobre 2016

PESCARA N e PN – C.S. PLEBISCITO 4-17
S.I.S. ROMA – N.C. MILANO 11-8
BOGLIASCO 1951 – R.N. BOLOGNA 13-5
L’EKIPE ORIZZONTE – RAPALLO PALLANUOTO 16-9
WATERPOLO MESSINA – COSENZA PALLANUOTO 12-7

LASCIA UN COMMENTO