Home Sport Sport Genova

PALLANUOTO, I GIOVANI DEL RAPALLO U17 VOLANO ALLE FINALI NAZIONALI

0
CONDIVIDI

pallanuoto-rapallo-bolognaGENOVA 06 GIU. La squadra Under 17 “B” maschile della Rapallo Nuoto approda alle finali del campionato nazionale di categoria.

I ragazzi allenati da Elio Brasiliano (coadiuvato dal secondo allenatore Aniello Criscuolo e dal dirigente consigliere Severino Barbagelata) hanno staccato il biglietto per Bari (dove dal 15 al 18 giugno si disputeranno le finali) a conclusione delle semifinali che li hanno visti impegnati nella vasca casalinga della piscina comunale del Poggiolino, dal 2 al 4 giugno.

 


Oltre alla squadra di casa, il concentramento di Rapallo ha ospitato Mestrina, Brescia, Torino, Livorno e Roma; a Bari, invece, i gialloblu se la vedranno in primis con Bergamo Alta, Black Sharks Capitolini e Rari Nantes Arechi (con loro nel girone B) mentre il girone A vedrà di fronte Mestrina, Arenzano, San Mauro e Pescara.

 

Approdare alle finali di categoria con la squadra Under 17 B  è il primo obiettivo stagionale raggiunto nell’ambito della pallanuoto maschile – sottolinea il presidente della Rapallo Nuoto, Alessandro Martini – Il settore giovanile maschile di pallanuoto, dopo anni “in ombra” e con la politica di formare i giovani pallanuotisti per le società vicine, con l’arrivo di Brasiliano ha stilato un programma ben definito per la crescita e la valorizzazione dei propri atleti e delle squadre giovanili. Il progetto avrà per l’appunto lo scopo di mantenere ad alti livelli tutti i settori giovanili, compreso quello del nuoto, per poi ambire a traguardi prestigiosi ed ambiziosi (già raggiunti con la pallanuoto femminile) non appena si realizzerà la copertura della vasca olimpionica.

Voglio rivolgere il primo ringraziamento al mister Elio Brasiliano, che nonostante stia vivendo un momento drammatico a livello personale, con la professionalità che sempre lo ha contraddistinto è riuscito a raggiungere l’obiettivo che aveva promesso ai suoi ragazzi. Tutti noi, come una vera squadra, gli siamo stati vicini rispettando la sua riservatezza e lui ha regalato alla Rapallo Nuoto un risultato fantastico.

Ora andiamo a Bari per le finali nazionali; sono sicuro che i ragazzi daranno ancora di più per raggiungere un risultato storico. Hanno le capacità, i mezzi, la grinta lo staff, la società ed il tecnico per ben figurare”.

 

Abbiamo ottenuto un buon risultato, frutto di un anno di lavoro e comunque di sforzi concentrati nel periodo delle semifinali, perché giocare cinque partite in tre giorni è un impegno importante per ragazzi così giovani, alcuni dei quali non avevano mai vissuto un’esperienza come questa – aggiunge Brasiliano – Ringrazio la società e in particolare il presidente Martini, che sono sempre stati vicini alla squadra e si sono spesi per far disputare le partite nelle condizioni ideali. Ora andiamo a Bari, abbiamo sei giorni di tempo per prepararci. Pronostici? Difficile farne, delle squadre approdate alle finali conosciamo solo Arenzano e Mestrina. Noi ce la metteremo tutta. Dispiace solo che un appuntamento così importante sia stato fissato in concomitanza con gli esami di terza media: cosa che, nonostante l’impegno profuso per tutto l’anno, impedirà a due ragazzi di essere presenti”.

Soddisfatto anche Severino Barbagelata: “I ragazzi hanno ottenuto la qualificazione alle finali nazionali dapprima concludendo al primo posto l’impegnativo girone ligure, e in ultimo vincendo tre delle quattro partite in programma nelle semifinali. Per altro la sconfitta è arrivata a qualificazione già ottenuta. È la prima volta dopo tanti anni che la pallanuoto maschile di Rapallo torna a giocarsi un titolo  nazionale a livello giovanile. Questi atleti sono tornati alla Rapallo Nuoto  dopo essere stati mandati a fare esperienza in società vicine. Non avevano mai giocato assieme prima. Di sicuro sono molto bravi, ma lo è altrettanto il tecnico Brasiliano, che ha saputo gestire benissimo il gruppo sotto tutti i punti di vista. Ora si va a Bari, consapevoli che la squadra c’è ed ha le stesse possibilità di vincere delle avversarie. Ce la giocheremo fino in fondo”.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here