Home Sport Sport Genova

Pallanuoto, cinque cessioni del Boglisco Bene

0
CONDIVIDI
Pallanuoto

GENOVA 5 LUG.  Si separano le strade del Bogliasco Bene e di cinque protagonisti dell’ultima stagione biancazzurra.
Per motivi diversi Marino Divkovic, Cristian Gandini, Mario Guidi, Pierre Pellegrini e Nikola Vavic saluteranno la Vassallo, lasciando comunque dietro di loro un grande ricordo sportivo ed umano.
Dodici mesi è stata la durata dell’avventura nel Golfo Paradiso del centroboa croato e del mancino statunitense. Abbastanza per lasciare un segno tangibile del loro passaggio, contribuendo in maniera decisiva alla permanenza del Bogliasco in Serie A1. Vavic con i suoi 40 gol in 26 partite è risultato il miglior realizzatore a disposizione di coach Bettini, regalando spesso punti pesanti; Divkovic, invece si è fermato poco sotto, esultando in 39 occasioni durante la stagione regolare. A questi bisogna però aggiungere la gemma più preziosa regalata dal ragazzo di Spalato: quella realizzata a 26” dal termine del playout contro la Roma Vis Nova. “La loro mancata conferma – spiega il ds bogliaschino Gianni Fossati – dipende unicamente dalla rinnovata filosofia societaria. Come ho già detto di recente, abbiamo deciso di costruire una squadra tutta italiana ed il più ligure possibile, puntando sul senso di appartenenza del gruppo ai nostri colori”.
Lascia Bogliasco dopo una sola stagione anche il “Mago” Cristian Gandini. Terminato l’anno di prestito, l’ormai ex numero 11 levantino farà ritorno nella sua Imperia: “Cristian ci ha dato tanto e speriamo un giorno di poterlo riabbracciare – ha proseguito Fossati – però il suo cartellino appartiene ad un’altra società e non avrebbe senso valorizzare i giocatori di altre squadre quando possiamo tranquillamente investire sui nostri tanti ottimi giovani”.
Bogliaschini per molti anni sono stati invece i giovani Mario Guidi e Pierre Pellegrini. Il primo, proprietario del proprio cartellino, ha deciso di cercare nuovi stimoli altrove. Il secondo andrà in prestito al Quinto, in Serie A2, per giocare con continuità e proseguire nel suo percorso di crescita.

Entrambi impegnati nelle finali scudetto con l’Under 20 biancazzurra tra un paio di settimane, ci si augura possano congedarsi da Bogliasco arricchendo ulteriormente la bacheca loro e quella della società: “Guidi ha preferito prendere altre squadre e del suo caso abbiamo già parlato – conclude Fossati – mentre Pellegrini, che qui era chiuso da Prian, ha saggiamente scelto di farsi le ossa laddove potrà giocare con regolarità. Lo aspettiamo qua tra un anno. Nel frattempo sono sicuro che entrambi daranno il massimo per salutarci nel migliore dei modi”.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here