Pallanuoto, A2 M play off: Quinto avanti di rigore

0
CONDIVIDI
Pallanuoto
Pallanuoto
Pallanuoto

GENOVA 19 GIU.  I rigori decidono le gare uno delle finali playoff della serie A2 maschile di pallanuoto: la SC Quinto si impone in casa 13-12 sulla NC Civitavecchia, mentre la Roma Nuoto batte 19-18 (8-8 al Foro Italico la Torino ’81. Gare due mercoledì 22 giugno alle 19, eventuali “belle” sabato 25.

Serie A2 maschile

Finali Play Off

 

SC QUINTO – NC CIVITAVECCHIA 13-12 dtr (7-7) – serie 1-0
quintocivita180620162

SC QUINTO: Scanu, Prian, Brambilla Di Civesio 1, Luccianti, Turbati, Bianchi 1, Bogdanovic 2, Palmieri, Boero 2, Bittarello, Spigno 1, Amelio, Azzarini. All. Pagnuzzi
NC CIVITAVECCHIA: Visciola, Muneroni M., Iula 1, Chiarelli, Zanetic 1(1 rig.), Calcaterra 1, Pagliarini G. 1, Quaglio, Romiti 1, Castello, Checchini 1, Muneroni A. 1, Brandoni. All. Pagliarini M.
Arbitri: Centineo e Gomez
Note: parziali 3-2, 2-3, 2-1, 0-1
Tempi regolamentari terminano 7-7. Sequenza rigori: Boero (Q) fuori, Castello (C) gol, Amelio (Q) gol, Checchini (C) gol, Palmieri (Q) gol, Chiarelli (C) parato, Luccianti (Q) gol, Romiti (C) gol, Brambilla (Q) gol, Zanetic (C) gol, Boero (Q) gol, Castello (C) gol, Amelio (Q) gol, Checchini (C) palo. Scanu (SC Quinto) para un rigore a Zanetic (NC Civitavecchia) nel terzo tempo. Espulso per proteste Andrea Muneroni (NC Civitavecchia) nel terzo tempo. Nessun giocatore uscito per limite di falli. Superiorità numeriche: SC Quinto 3/8 e NC Civitavecchia 3/8 2 rigori. Spettatori 400 circa

Commento. La SC Quinto batte 13-12 ai rigori la NC Civitavecchia e si aggiudica gara uno della finale playoff. Sostanziale equilibrio nella prima frazione che i padroni di casa chiudono avanti 3-2 con il gol di Brambilla a 7’54. In apertura di secondo tempo Checchini e Andrea Muneroni portano gli ospiti avanti (4-3), Bogdanovic fa il 4-4, Romiti il 5-4 per i laziali e Boero il 5-5 con cui le squadre vanno all’intervallo lungo. Ritmi più blandi nel terzo periodo: Spigno supera Visciola per il 6-5 ligure e Calcaterra Scanu (6-6); è di Bianchi la rete del 7-6 per il Quinto che conclude il periodo. Tanta tensione negli ultimi otto minuti: il gol del 7-7 di Giordano Pagliarini è l’unico del parziale. I rigori vanno ad oltranza: decisiva la trasformazione di Amelio e il palo di Checchini che condanna i civitavecchiesi. Gara due mercoledì ore 19 a Civitavecchia

ROMA NUOTO – TORINO 81 19-18 dtr (8-8) serie 1-0
roma 2

ROMA NUOTO: Washburn W. , De Michelis F. , Faraglia F. , Fiorillo L. 1, Gianni G. 2, Navarra A. , Spione M. , Moroni L. , Lapenna M. , Obradovic D. , Africano R. 1, Letizi G. 1, Faiella A. 3. All. M. Fiorillo.
TORINO 81: Rolle A. , Mantero A. , Cranco E. , Azzi E. 1, Maffe’ A. , Oggero S. , Seinera T. 1, Vuksanovic I. 3, Lauria M. , Loiacono G. 1, Aldi , Giuliano M. 2, Presciutti D.. All. S. Aversa
Arbitri: L. Bianco e Castagnola
Note: parziali 3-2, 0-1, 3-2, 2-3. Spettatori 600 di cui 200 circa da Torino. Nel secondo tempo a 5’48, Fiorillo fallisce un rigore (palo). Ammoniti Aversa (all. T) e Fiorillo (all. R.) per proteste. Uscito per limite di falli Faiella (R) nel quarto tempo. Superiorità numeriche: Roma 3/8, Torino 4/8. Tempi regolari terminano 8-8. Ai rigori: Vuksanovic gol, Africano gol, Cranco gol, Gianni gol, Seinera gol, Obradovic gol, Presciutti gol, Fiorillo gol, Loiacono gol, Letizi gol, Vuksanovic gol, Africano gol, Cranco gol, Gianni gol, Seinera gol, Obradovic gol, Presciutti gol, Fiorillo gol, Loiacono gol, Letizi gol, Vuksanovic parato, Africano gol. Washburn espulso per proteste.

Commento. Sono serviti ventidue rigori per decretare la vittoria della Roma sul Torino 81 in gara 1 delle finali promozione. Partita dagli alti contenuti agonistici, con la Roma che ha sempre condotto nel punteggio ed è andata avanti anche di due gol 7-5 e 8-6 nel quarto tempo. Merito ai piemontesi di non essersi mai disuniti e di aver rimontato nell’ultimo tempo grazie ad un gol spettacolare da centrovasca di Giuliano, e di una rete a 28″ dal termine di Azzi che ha mandato ai rigori le ostilità. Gianni, Letizi e poi Faiella (tripletta) hanno provato a scavare il solco per i padroni di casa che a cavallo di terzo e quarto tempo sembravano sicuri della vittoria con il +2. Ai rigori finali l’errore proprio del serbo Vuksanovic che aveva segnato tre gol nei tempi regolari e due rigori nella serie. Bravo De Michelis che era subentrato in porta a Washburn espulso. E’ stato Africano a segnare l’ultimo penalty e dare ai giallorossi l’1-0 nella serie in attesa del ritorno a Torino di mercoledì prossimo.

LASCIA UN COMMENTO