Home Cronaca Cronaca Italia

Pakistano uccide a coltellate la convivente italiana: arrestato dai carabinieri

5
CONDIVIDI
Coltello sequestrato dai carabinieri (foto di repertorio)

E’ stata trovata in bagno oggi pomeriggio, per terra, in un lago di sangue. Appena colpita con una serie di coltellate dalla furia del convivente pakistano, dopo un violento alterco.

L’addome squarciato da tre colpi d’arma da taglio nella sua casa in via Santini a Parabiago, nell’hinterland milanese.

Una 33enne milanese è morta poco dopo essere stata trovata dalla madre che era andata a farle visita.


In casa mancava il convivente della vittima, pakistano di 35 anni, che poi è tornato quando c’erano già i carabinieri che lo stavano cercando. Ai militari ha confessato di essere stato lui, al termine della lite.

La coppia viveva in Inghilterra ed era venuta in vacanza a Parabiago, paese di cui la vittima era originaria, con i due figli piccoli di 5 e 17 mesi.

Ancora non è chiaro se, oltre alla madre, sia intervenuta anche una vicina di casa, spaventata per le urla che sentiva provenire dall’appartamento. I presenti hanno cercato di rianimare la donna accoltellata, che però, non ce l’ha fatta. Troppo gravi le ferite subite.

I vicini di casa hanno riferito che lei voleva lasciarlo.

 

5 COMMENTI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here