Paita (Pd): “Toti scorretto, non riduce i costi della politica”

0
CONDIVIDI
renzi paita
renzi paita
Raffaella Paita con il compagno di partito e premier Matteo Renzi: “Toti è scorretto”

GENOVA. 27 OTT. La maggioranza di centrodestra oggi in aula “glissa” sulla riduzione dei costi della politica, chiesto da M5S, Pd e Rete a Sinistra, e il governatore ombra Raffaella Paita (Pd) s’inalbera: “Quanto successo oggi in consiglio regionale è assolutamente inaccettabile e chiederemo un pronunciamento degli enti preposti perché richiamino il presidente Toti al rispetto dei consiglieri e delle prerogative dell’assemblea”.

Secondo Paita, la maggioranza ha di fatto impedito la discussione in aula dei singoli articoli di una proposta di legge sulla riduzione dei costi della politica, proposta alla quale per voce della relatrice di maggioranza Stefania Pucciarelli (Lega Nord) si è dichiarata contraria.

“L’interpretazione – aggiunge Paita – che è stata data del regolamento è assolutamente sbagliata, una interpretazione-truffa, non esiste alcun articolo che preveda una tale procedura per gli articoli di legge ed è per questo che abbiamo chiesto una immediata riunione della conferenza dei capigruppo che è attualmente in corso. Riteniamo estremamente scorretto il modo di procedere di questa maggioranza che non presenta provvedimenti legislativi e impedisce alle opposizioni di discutere i propri, venendo meno alla prerogativa principale del consiglio regionale che è quella dell’attività legislativa regionale”.

LASCIA UN COMMENTO