Paita (Pd): Cofferati e il compagno D’Alema sono dei falliti

5
CONDIVIDI
Il Cinese Sergio Cofferati e Baffino Massimo D'Alema nel mirino di Raffaella Paita
Il Cinese Sergio Cofferati e Baffino Massimo D'Alema nel mirino di Raffaella Paita
Il Cinese Sergio Cofferati e Baffino Massimo D’Alema nel mirino di Raffaella Paita: non vogliono far fare a Renzi la svolta liberale

GENOVA. 13 MAR. “La più grande amarezza è vedere accostata la figura politica di Massimo D’Alema a quella di Sergio Cofferati”.

Parola dell’ex candidato alla presidenza della Regione Liguria Raffaella Paita. L’attuale capogruppo regionale del Pd l’altro era intervenuta sul caso primarie prendendosela anche con l’ex duellante Cinese. Ora inorridisce per la posizione conservatrice assunta da Baffino e la nuova battaglia contro il “liberale” Renzi.

“Chi come me – ha detto oggi Paita – ricorda il congresso di Roma al PalaLottomatica del 1997 non può dimenticare il loro scontro sui temi dell’articolo 18, della flessibilità e dell’apertura del mercato del lavoro. D’Alema, sfidando la sinistra conservatrice di Cofferati, aveva in mano la possibilità di cambiare il Paese. Missione in cui non è riuscito ad andare fino in fondo. Vederlo ora dalla parte dei conservatori e di quelli che non vogliono far fare a Renzi la svolta liberale che aveva lanciato proprio lui in quel congresso, mette una tristezza infinita. Oggi a unire D’Alema e Cofferati sono l’odio e la frustrazione di non aver mai vinto. Sono convinta che D’Alema attacchi il nostro segretario perché a Renzi è riuscito ciò in cui lui ha fallito”.

 

 

5 COMMENTI

LASCIA UN COMMENTO