Paganini fra Palazzo Rosso e Palazzo Tursi

0
CONDIVIDI
Concerto Paganini nella Sala Giunta Vecchia a Tursi
Concerto Paganini nella Sala Giunta Vecchia a Tursi
Concerto Paganini nella Sala Giunta Vecchia a Tursi

GENOVA. 7 DIC. Nell’ambito del progetto “Tre virtuosi a Genova: Liszt, Paganini e Sivori”, organizzato dal Conservatorio “N. Paganini” in collaborazione con il Comune, l’Università, la Fondazione “Istituto Liszt” di Bologna, l’Archivio Sivori e il Teatro Carlo Felice, mercoledì 9 dicembre, alle ore 18 nella Sala Giunta Vecchia di Palazzo Tursi sarà proposto un concerto dal titolo “Paganini alli Amici e alli Artisti”.

Si esibirà un quartetto formato da tre studenti del Conservatorio (Oleksandr Pushkarenko, primo violino, Dasha Anufrieva, secondo violino, Salah Namek, violoncello) e dalla collaboratrice esterna Simona Merlano (viola). Il programma prevede l’esecuzione del Quartetto n.1 in re minore MS 20 di Paganini.

A conclusione Oleksandr Pushkarenko proporrà “Nel cor più non mi sento” (Introduzione e Variazioni sull’aria omonima dall’opera “La bella molinara” di Paisiello) MS 44.

 

Con l’occasione, prima del concerto, il pubblico interessato potrà visitare la Mostra “Tre virtuosi a Genova” allestita a Palazzo Rosso. Ospitata in quattro sale, propone un percorso articolato in tre tematiche: la vicenda umana e artistica di Paganini, Liszt e Sivori, la Genova dell’Ottocento e il virtuosismo. L’esposizione riguarda ritratti, lettere, oggetti, manoscritti e musica a stampa, articoli di giornali e di riviste, biografie storiche. In un computer a disposizione del pubblico si possono anche sfogliare due preziosi volumi: il “Libro Mastro dei Conti” (oggi custodito nella Biblioteca del Conservatorio) che Paganini compilò nel corso della sua tournée europea e l’Album di ricordi di proprietà dell’Archivio Sivori che raccoglie una serie di importanti documenti di Camillo Sivori.

L’ingresso al concerto è libero.

Biglietto d’ingresso alla Mostra: intero 9 euro, ridotto 7, comprensivo della visita ai tre Palazzi e alle mostre.

LASCIA UN COMMENTO