Padroni delle nostre vite all’ Altrove

0
CONDIVIDI
Padroni della nostra vita
Padroni della nostra vita
Padroni della nostra vita

GENOVA. 8 MAR. Venerdì 11  e Sabato 12 MARZO 2016  – ORE 21 per il nono appuntamento della Stagione Teatrale Altrove 2015/16, va in scena “ Padroni delle nostre vite ”, la storia coraggiosa e toccante di Pino Masciari, che ha lottato per tutta la vita contro la ‘ndrangheta divenendo testimone di giustizia.

La lotta di un uomo per l’affermazione dei propri diritti di imprenditore italiano, di Padre, di Uomo. Tratto dalla storia di Pino e Marisa Masciari, una storia di denuncia contro il potere criminale. Un attore in scena, tre maxi schermi a delimitarne lo spazio scenico e un’interazione continua tra realtà e finzione. Il passaggio tra cinema e teatro e la forza recitativa coinvolgente che rendono la visione fluida e di grande impatto emotivo.

Italia, anno 1994. Pino Masciari, imprenditore tra i più importanti del sud Italia, decide di non cedere alle richieste estorsive di ‘ndranghetisti e politici e dopo anni si minacce e soprusi denuncia i suoi estorsori. Ha registrato e fotografato in maniera attenta le minacce ricevute non solo di mafiosi ma anche di politici e fornendo prove incontestabili mette in luce un sistema di corruzione diffusa che parte dal piccolo delinquente locale, per arrivare ai livelli più alti della politica italiana.La sua è una vita vissuta nella lotta continua per l‟affermazione dei propri diritti di imprenditore, di uomo e di padre.

 

Lo spettacolo ci racconta di un‟Italia che molte volte ha combattuto male le sue battaglie contro la mafia non riuscendo a dar fronte alle esigenze reali dei suoi cittadini costretti a lottare pur di ottenere i propri diritti e tracciando questo percorso ci mostra un paese diverso e coraggioso, abitato da cittadini e da giovani che hanno voglia di alzare la testa e dire basta.

di Ture Magro e Emilia Mangano, con Ture Magro e 10 attori virtuali, regia Ture Magro / Prod. Sciara Progetti

FRANCESCA CAMPONERO

Intero: 11 Euro, ridotto 9 Euro.

LASCIA UN COMMENTO