Home Cronaca Cronaca Genova

Padre di Adele: ora silenzio, rispetto per il nostro dolore

7
CONDIVIDI
L’addio di Prc Spezia al compagno Franco Olivieri

GENOVA. 30 LUG. Il padre e il fratello di Adele, la giovanissima morta venerdì notte per un arresto cardiocircolatorio dopo avere assunto una dose di Ecstasy, oggi hanno chiesto “rispetto per il proprio dolore e la propria privacy”.

“La notizia è stata data – hanno detto i famigliari della vittima – ora chiediamo il silenzio”.

Il pm di turno ha disposto l’esame autoptico sul corpo della 16enne chiavarese, che è stato trasferito dal Galliera al reparto di Medicina legale del San Martino. Gli investigatori della squadra Mobile ascolteranno il genitore domani (la mamma di Adele era scomparsa un anno fa).


Il fidanzato e l’altro amico maggiorenne che venerdì notte erano con la ragazzina e che le avrebbero ceduto la dose di droga nell’appartamento di via Corridoni per poi andare a divertirsi nei locali della movida insieme ad un’altra minorenne, rimangono in stato di fermo di polizia giudiziaria.

L’udienza di convalida dell’arresto si dovrebbe tenere domani o martedì. I due risultano accusati di spaccio e di morte come conseguenza di altro reato.

 

7 COMMENTI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here