Osservatorio Righi, l’attività inizio anno

0
CONDIVIDI
L' Osservatorio del Righi
Osservatorio Righi
Osservatorio Righi

GENOVA. 31 DIC. Venerdì 1 gennaio è stato pensato soprattutto per i più piccoli: le attività iniziano a partire dalle ore 16.00 in Aula Planetario con la proiezione “Le stelle dei Nativi del Nord America” e proseguono alle ore 17.00 con “I bimbi e l’abat-jour del cielo”. Durata prevista: 45 minuti circa. Nel Nuovo Planetario del Parco delle Mura alle ore 16.00 e alle ore 17.00 avrà invece luogo il laboratorio”Luce e natura. Un arcobaleno di colori fra le stelle“, un’attività pensata per i più piccini che grazie al riconoscimento dei colori potranno scoprire la loro importanza in Natura anche per la classificazione delle stelle. Durata prevista: 1 ora circa.

Sabato 2 gennaio le attività iniziano in Aula Planetario alle ore 15.00 con “Il segreto delle stelle”Alle ore 16.00 le proiezioni in Aula didattica-planetario proseguono con “Fiabe delle stelle d’inverno“. Ultima proiezionealle ore 17.00 “Ai confini del Sistema Solare. Viaggio verso Plutone“. Durata prevista: 45 minuti circa per ogni proiezione.
Nel Nuovo Planetario del Parco delle Mura alle ore 16.00 e alle ore 17.00 avrà invece luogo il laboratorio”Costruiamo il notturlabio, l’orologio stellare“. Un laboratorio per imparare a leggere l’ora della notte con le stelle. Durata prevista: 1 ora circa.
Domenica 3 gennaio le attività iniziano in Aula Planetario alle ore 15.00 con “L’avventura cosmica di una gocciolina d’acqua”Alle ore 16.00 le proiezioni in Aula didattica-planetario proseguono con “Fiabe delle stelle d’inverno“. Ultima proiezione alle ore 17.00 “Tra le Lune del Sistema Solare“. Durata prevista: 45 minuti circa per ogni proiezione.
Nel Nuovo Planetario del Parco delle Mura alle ore 16.00 e alle ore 17.00 avrà invece luogo il laboratorio”Luce e natura. Un arcobaleno di colori fra le stelle“, un’attività pensata per i più piccini che grazie al riconoscimento dei colori potranno scoprire la loro importanza in Natura anche per la classificazione delle stelle. Durata prevista: 1 ora circa.

Infine, in ognuno dei tre giorni suddetti a partire dalle 17.30 e fino alle ore 19.00 circa tramite turni ripetuti ogni mezz’ora osserveremo le meraviglie del cielo dal telescopio dell’Osservatorio, condizioni meteo permettendo. 
Sabato 2 gennaio
 l’osservazione riprenderà anche dopocena a partire dalle ore 21.00 e verrà abbinata alla proiezione in Aula didattica-Planetario “Astri e costellazioni delle notti d’inverno“.
Durata prevista: 30 minuti circa.

LASCIA UN COMMENTO