Ospedale Recco, Rosso (FdI): basta polemiche su pelle anziani e malati

0
CONDIVIDI
L'assessora regionale alla Sanità Sonia Viale e il presidente della commissione Sanità Matteo Rosso
L'assessora regionale alla Sanità Sonia Viale (Lega) e il presidente della commissione Sanità Matteo Rosso (FdI)
L’assessora regionale alla Sanità Sonia Viale (Lega) e il presidente della commissione Sanità Matteo Rosso (FdI)

GENOVA. 29 GIU. «Sono anni che seguo le vicende legate all’ospedale di Recco e combatto battaglie in prima linea a favore dei pazienti e dei cittadini del Golfo Paradiso perché vengano mantenuti servizi vitali per il territorio. I 25 posti letto della Rsa, che da luglio saranno operativi, e il potenziamento dei servizi ambulatoriali già avviato in questi anno, secondo il nuovo progetto della Asl 3 sono sicuramente passi importanti per un polo sanitario strategico per un ampio bacino di utenti».

Lo ha dichiarato oggi Matteo Rosso, medico e presidente della Commissione Sanità in Regione Liguria, intervenendo sul dibattito scaturito dalla mozione presentata dal Pd sull’ospedale di Recco: “Il centrodestra ha votato contro la mozione del Partito Democratico che chiedeva la riapertura del reparto di cure intermedie presso l’ospedale Sant’Antonio di Recco, chiuso il 31 gennaio scorso, e l’apertura dell’ospedale di continuità”.

«Un documento superato e pretestuoso che quindi la maggioranza compatta non ha votato – ha spiegato il consigliere regionale di FdI  Rosso – non siamo tra quelli che vogliono fare politica su anziani e malati. Ricordo che nella passata amministrazione regionale il futuro dei servizi dell’ospedale di Recco è stato al centro di un vero e proprio smantellamento a cui mi sono sempre opposto, insieme a tanti operatori della sanità e dei cittadini del Golfo Paradiso. Ora che finalmente si sta delineando una programmazione concreta sull’identità dell’ospedale, continuerò a lavorare con l’assessora alla Sanità Sonia Viale per andare incontro ai veri bisogni dei nostri pazienti».

 

 

LASCIA UN COMMENTO