Ospedale Felettino, Paita polemizza contro Viale: merito nostro

4
CONDIVIDI
La targa scoperta oggi alla posa della prima pietra per il nuovo ospedale Felettino a La Spezia

LA SPEZIA. 7 OTT. “Oggi è una bella giornata per La Spezia, una giornata in cui vorrei ringraziare il sindaco Federici e l’ex direttore Conzi, che tanto si sono spesi per questo obiettivo, e che va dedicata a Lucio Rosaia, il sindaco che per primo ha rivendicato il diritto degli spezzini ad avere un nuovo ospedale. Naturalmente parlo del Felettino per il quale stamane si è aperto il cantiere. Anche se i lavori, in realtà, erano già iniziati per la realizzazione della radioterapia”.

Lo ha dichiarato oggi la capogruppo regionale del pd Raffaella Paita, che ha polemizzato contro l’assessora regionale alla Sanità Sonia Viale.

“Le risorse – ha aggiunto Paita – la progettazione e l’appalto per l’ospedale spezzino sono stati portati a termine dalla Giunta regionale di centrosinistra di cui ho fatto parte. E anche l’infrastruttura di collegamento con tutto il territorio provinciale (e cioè l’Aurelia bis secondo lotto) è stata realizzata nel corso del mandato della Giunta Burlando e sarà terminata (terzo lotto) in questo ciclo amministrativo, ma con risorse conquistate da noi.

 

Ora spetta all’amministrazione Toti garantire tempi certi per la realizzazione del nuovo ospedale, affinché possa essere inaugurato nel 2020. Sono davvero stupefatta dalle parole che la vicepresidente della Giunta Toti, l’assessore Viale, ha pronunciato nel corso dell’inaugurazione di questa mattina. Intanto ci ha rimproverato di avere concentrato alla Spezia tutte le risorse disponibili – forse perché sperava di destinarle a territori dove la Lega è più forte – poi ha attaccato la scelta di realizzare gli ospedali di Rapallo e Albenga, dimenticandosi che quelle opere portano la firma dall’amministrazione Biasotti, di cui la Lega Nord faceva parte. Insomma, Viale ci è sembrata molto ostile al nostro territorio, ma d’altronde aveva già dimostrato questo orientamento con le bocciature dell’ampliamento della Casa della Salute di Sarzana e dell’hospice della Spezia. A Viale e compagnia bella, però, vorrei ricordare che sono più di 20 anni che aspettiamo il nuovo ospedale spezzino e ora che ce l’abbiamo quasi fatta nessuno deve permettersi di portarcelo via”.

4 COMMENTI

  1. ma io penso cosa vuol dire merito nostro,i meriti non si appropriano a piacimento di questo o quel partito le opere devono essere fatte per la popolazione ,senza sprechi o interessi personali…

LASCIA UN COMMENTO