Ormai nessun dubbio: terrorista islamico tra i No Borders a Ventimiglia

2
CONDIVIDI
Il camion della strage bloccato dalla polizia e alle spalle il Grand Hotel Negresco di Nizza
Il camion della strage bloccato dalla polizia e alle spalle il Grand Hotel Negresco di Nizza
Il camion della strage bloccato dalla polizia e alle spalle il Grand Hotel Negresco di Nizza

IMPERIA. 28 LUG. Ha ucciso 84 persone, ma la scorsa estate era tranquillamente a manifestare a Ventimiglia con gli antagonisti No Borders.

Ormai non ci sono dubbi.

Le foto e i video, in possesso dell’antiterrorismo italiano e francese, testimoniano che il terrorista islamico, responsabile della strage di Nizza, aveva sfilato in mezzo ai No Borders tra i Balzi Rossi e la stazione ferroviaria.

 

Il pericoloso tunisino era sceso in piazza con gli attivisti durante le calde giornate dell’anno scorso: almeno in un’occasione aveva infatti partecipato ad un sit-in organizzato dalla rete degli attivisti per solidarizzare con i migranti, accampati sugli scogli in attesa di attraversare la frontiera con la Francia.

Dietro uno striscione scritto in arabo, la polizia ha identificato il terrorista Mohamed Lahaouiej Bouhlel. Secondo gli investigatori, aveva dichiarato alle autorità di confine che si trovava in Italia grazie al contatto con una associazione umanitaria francese.

 

2 COMMENTI

  1. Mauro Pellegrino ecco qua la gente che il tuo amico rosso fuoco tanto si agita a difendere vantandosi di bruciarsi le ferie per sfilare con loro. Complimenti davvero. Non posso taggarlo perché deve avermi bloccato. Tanto sai di chi parlo

LASCIA UN COMMENTO