Ordinanza anti smog, vespisti anti Doria s’incontrano a Tursi

1
CONDIVIDI
Un'immagine postata sul profilo facebook da un utente del Vespa club Genova: no all'ordinanza anti smog di Doria
Un'immagine postata sul profilo facebook da un utente del Vespa club Genova: no all'ordinanza anti smog di Doria
Un’immagine postata sul profilo facebook da un utente del Vespa club Genova: no all’ordinanza anti smog di Doria

GENOVA. 11 MAG. Un confronto diretto sulla relazione tra attività economiche, mobilità e inquinamento a Genova e la promozione di unpiano che preveda graduali interventi di riduzione delle emissioni, per trasformare e risanare le attività produttive, la mobilità e la città intera.

E’ la sostanza dell’incontro in programma domani a Palazzo Tursi.

Alle 17 cominceranno a discutere i rappresentanti di associazioni di vespisti, comitati, consiglieri comunali ed esperti. Introduce Romolo Benvenuto – Presidente Associazione 2 Ruote. Modera Furio Truzzi – Presidente Assoutenti. Partecipano: Luca Capocchiano, ingegnere meccanico, Fiorenzo Pampolini, comitato Sì Tram, Maria Vittoria Prati, ingegnere Istituto motori CNR (video intervista), Giangiorgio Parodi, ingegnere ambientale, Federico Valerio, chimico ambientale, Stefano Balleari, Stefano De Pietro, Claudio Villa, consiglieri comunali.

 

Alle ore 18,30 le istituzioni rispondono. Modera il dibattito il giornalista e scrittore Mario Paternostro. Sono stati invitati: Gianni Berrino, assessore ai Trasporti Regione Liguria, Anna Maria Dagnino, assessore ai Trasporti Comune di Genova, Giacomo Raul Giampedrone, assessore all’Ambiente Regione Liguria, Italo Porcile, assessore all’Ambiente Comune di Genova.

1 COMMENTO

  1. I kompagni vogliono far vendere modelli nuovi,ma per parlare di vera ecologia…fa perdere voti ai kompagni,vero? Troppo pericoloso dare un servizio bus e fermare le auto. Sarebbero meno voti se gli elettori respirano aria pulita ed i servizi funzionano. E poi meno ricavi dal consumo di petrolio.

LASCIA UN COMMENTO