Ora migranti in tenda e sfollati in hotel, ma i caproni attaccano don Cesare

44
CONDIVIDI
In Italia immigrati in hotel: "scappano" più che altro dalla Nigeria, seguiti da Eritrea e Bangladesh
Ora immigrati in tenda e sfollati del terremoto in hotel
Ora immigrati in tenda e sfollati del terremoto in hotel

SAVONA. 26 AGO. “Adesso è il momento, vista la tragedia del terremoto di mettere gli sfollati nelle strutture e i migranti sotto le tende …. Vedremo”.

Il parroco coraggio di Boissano ha detto quello che pensano milioni italiani, ha ricevuto il sostegno di molti fedeli, ma anche dei duri attacchi.

Dopo il suo post su Facebook dell’altro giorno, la macchina del fango non ha mancato di mettersi in moto.

 

Stavolta, contro il prete “politically incorrect”.

Fra i “caproni” all’attacco di don Cesare Donati, ci sono quelli che non hanno restituito i soldi spesi dallo Stato per la loro discutibile “istruzione” fino alla terza media (38 euro al giorno per 8 anni) ma ritengono sia giusto spendere 35 euro (senza tenere conto dei costi per gli altri servizi offerti dalla comunità) per qualunque straniero, rifugiato o no.

Quando, peraltro, i dati ufficiali, riconosciuti da tutti, riferiscono che la grande maggioranza dei migranti non ha diritto ad asilo e protezione.

I soliti capi del “gregge” di filoimmigrazionisti, buonisti e radical chic, sostengono, addirittura, che i migranti non siano trattati con i guanti bianchi, né ospitati anche in hotel con la mancetta, wi-fi gratis, menù di loro gusto, ma siano accolti in delle “topaie”.

Il parroco coraggio di Boissano ieri ha replicato: “Spero vivamente che i terremotati vengano nel minor tempo possibile trattati come stiamo trattando gli immigrati e non come i terremotati scorsi dell’Emilia che sono ancora nelle baracche……. questo è cristianesimo”.

 

 

 

 

44 COMMENTI

  1. i clandestini sono venuti in italia perchè li hanno intortati di balle , perchè hanno pagato , perchè il viaggio è previsto con salvataggio , visite mediche , albergo , vestiti , telefonino , soldi , vitto e alloggio e fare un cazzo e per raggiungere il nord europa col miraggio di una vita migliore .
    La maggioranza sono migranti consumistici non da guerre e persecuzioni.
    Non hanno nessuna colpa comunque salvo se si comportano male.
    Colpe mortali le hanno le …… che ci governano , il business, scafista di stato-politico-clericale benedetto dalla UE.
    NON LORO

  2. Finalmente un sacerdote che ragiona con la sua testa e non segue l’apostasia della Chiesa di Bergoglio !Forza Don siamo con Lei !

  3. Il discorso è un’altro b
    Come comune cittadino uno può dire la sua senza insultate che non la pensa come lui chi in qualche modo rappresenta un qualsiasi potere laico o religioso deve astenersi nel dire certe cose un consiglio se volete parlare come qualsiasi cittadino pubblicate le vostre idee con in nome fittizio così non influenze rete più di tanto l’opinione altrui

LASCIA UN COMMENTO