Home Cronaca Cronaca Italia

OPERAI THYSSEN KRUPP PRESI A MANGANELLATE A ROMA DALLA POLIZIA

1
CONDIVIDI
operai-thyssen-caricati1

operai-thyssen-caricati1 operai-thyssen-caricatiROMA. 29 OTT. Forte tensione e scontri a Roma tra la polizia e gli operai dell’Acciaieria di Terni che manifestavano contro il piano industriale di ThyssenKrupp.

I dimostranti sono stati presi a colpi di manganello e hanno denunciato i fatti. In particolare almeno quattro operai sono stati soccorsi, due sono in ospedale con ferite alla testa.

Maurizio Landini, segretario Fiom, che era nel corteo, ha confermato: “Appena siamo partiti, siamo stati caricati senza alcuna motivazione. Anch’io ho preso le botte dai poliziotti. Ci hanno menato, non siamo delinquenti.


La Questura di Roma, dal canto suo, fa sapere che l’intenzione degli operai era di andare verso la stazione Termini e occupare lo scalo romano, hanno forzato il cordone delle forze di polizia e per questo c’è stata una carica di contenimento.

operaio-thyssen-feritoLandini prosegue spiegando i fatti: “Hanno caricato i lavoratori, tre sono in ospedale. Siamo partiti in corteo e ci hanno menato. Ero davanti a prenderle anche io. Non siamo delinquenti, non si mena chi è in piazza a difendere i lavoratori”.

Una delegazione di sindacalisti nazionali e dell’Ast di Terni è poi salita nel ministro dello Sviluppo Economico per un incontro con il ministro Federica Guidi.

“Oggi è successo un fatto grave e inaccettabile” scrive il leader della Uil, Luigi Angeletti. “I lavoratori della AST di Terni che hanno manifestato davanti al consolato tedesco, in Piazza Indipendenza, sono stati, improvvisamente e senza motivo, caricati dalla polizia. È questa la cifra della politica di attacco ai Sindacati? In piazza c’erano solo lavoratori e non sindacalisti. Le forze dell’ordine non devono alimentare il disordine. Il Governo deve intervenire e risponderne, perché episodi del genere non possono passare sotto silenzio”.

Sel in parlamento ha esposto un cartello con la scritta “Alfano dimettiti”. (nelle foto: i momenti della carica della Polizia a roma vicino all’ambasciata tedesca, un manifestante visibilmente ferito al capo e il video degli scontri).

1 COMMENTO

  1. La mancanza di impiego che esiste nei luoghi dove vivi andrebbe vista in un piu’ grande contesto e non semplicemente entro l’ambito della politica locale.
    Stiamo ora oltrepassando una delle fasi di un Complotto mondiale ben definito di cui anche tu gia’ fai parte ovunque tu sia. Non ti lasciare incantare dai media. Il Complotto mondiale non e’ una teoria.
    Nota ad esempio come gli annunci di lavoro saranno formulati sempre piu’ con il verbo “servire” al posto di “lavorare”. Non sara’ una coincidenza. Inizialmente la propaganda la fara’ apparire come una virtu’ ma presto servire sara’ una cosa scontata ed un requisito per continuare a vivere.
    Una vecchia piaga sta’ per riemergere in maniera massiccia ed ovunque nel Mondo. I Sionisti sono nostalgici di quella schiavitu’ che diede loro i natali nell’antico Egitto. Per far avverare il loro sogno basterebbero i 2.3 trillioni di dollari denunciati smarriti dall’amministrazione Bush il giorno prima dell’Undici Settembre e rubati dal controllore del Pentagono Dov Zackheim per conto della famiglia Bush.
    Questo per dire dimentica i sindacati ed i diritti Umani. Sono cose dell’altro millennio.

    http://www.wavevolution.org/it/humanwaves.html

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here