ARCHIVIO

Onore a Fabrizio Quattrocchi per sempre, una via dedicata all'eroe

[caption id="attachment_198093" align="alignleft" width="728"] Dedicare una via di Genova all'eroe genovese Fabrizio Quattrocchi, Medaglia d'Oro al Valor Civile[/caption]

GENOVA. 13 APR. Una delegazione di FdI guidata dal coordinatore genovese Massimo Spinaci e di Gioventù Nazionale guidata da Simone Pallatella, domani alle 11 a Staglieno deporrà una corona tricolore sulla tomba di Fabrizio Quattrocchi, il genovese Medaglia d'Oro al Valor Civile preso in ostaggio e poi brutalmente assassinato in Iraq da terroristi islamici il 14 aprile 2004 perché aveva avuto il coraggio di dire: "Adesso vi faccio vedere come muore un italiano". I carnefici del 36enne, poco prima di ucciderlo, avevano detto: "E' nemico di Dio, è nemico di Allah".

Altre città, come Milano e Assisi, oltre alle decisioni già assunte a Roma, Trieste e Firenze, hanno dedicato una via all'eroe, ma Genova no. In Liguria, il Comune di Brugnato gli ha dedicato un ponte. Oriana Fallaci ha dedicato un libro a Quattrocchi e a tutti gli altri italiani "ammazzati dal Dio-Misericordioso-e-Iracondo".

Matteo Rosso, portavoce regionale Fratelli d'Italia-AN, Gianni Plinio, vice portavoce regionale e Stefano Balleari, vicepresidente del consiglio comunale di Genova, oggi hanno incontrato a Palazzo Tursi il presidente del consiglio comunale Giorgio Guerello per sottoporgli la richiesta di titolazione di una via o di uno spazio pubblico cittadino a Fabrizio Quattrocchi nel dodicesimo anniversario del suo assassinio.

"Prendiamo atto della disponibilità manifestata dal presidente Guerello che ci ha assicurato d voler rappresentare la nostra richiesta all'assessore competente alla Toponomastica Elena Fiorini per un approfondimento della questione - hanno detto Rosso, Plinio e Balleari - ricordiamo che fu proprio l'assessore Fiorini, due anni fa, a dichiarare di voler garantire il massimo impegno a valutare la possibilità di ricordare Fabrizio. Sono trascorsi più di dodici anni dalla scomparsa e ,quindi, non c'è neppure bisogno di eventuali deroghe. Inoltre, l'allora presidente della Repubblica Azeglio Ciampi conferì alla memoria di Fabrizio Quattrocchi la Medaglia d'Oro al Valor Civile per l'eccezionale coraggio e l'esemplare amor di Patria con cui ha affrontato la sua barbara esecuzione e come siano tante le città italiane che hanno voluto ricordare Quattrocchi. Sono tantissimi i genovesi e anche i nostri connazionali che, al di là delle appartenenze, ritengono giusto e doveroso rendere omaggio a un eroe italiano come Fabrizio”.