Home Cronaca Cronaca Genova

Omicidio Olivieri a Sestri, arrestati i due amanti diabolici

3
CONDIVIDI
Il Capo della Squadra Mobile Marco Calì e il Commissario Capo Cristina Fava a destra.

Per gli inquirenti sono amanti diabolici. Alle prime luci dell’alba di oggi, intorno alle 4, a Cavi di Lavagna, la polizia ha arrestato per omicidio volontario aggravato Gesomita Barbosa, brasiliana di 35 anni, e il nuovo compagno Paolo Ginocchio, 45 anni, abitante a Cogorno.

La donna è la moglie di Antonio Olivieri, l’imbianchino-decoratore 50enne ucciso il 23 novembre scorso in uno scantinato di viale Roma a Sestri Levante, con il quale era in fase di una travagliata separazione anche per questioni di soldi, visto e considerato che la brasiliana avrebbe avuto problemi di gioco d’azzardo e dei debiti.

Le indagini svolte dalla sezione Reati della squadra Mobile genovese hanno permesso di raccogliere numerosi elementi che hanno incastrato i due.


Secondo gli investigatori, l’esecutore materiale del delitto sarebbe il 45enne che avrebbe ucciso Olivieri tramortendolo con un corpo contundente e strangolandolo con delle fascette da elettricista.

Un primo tentativo di uccidere il marito della donna sarebbe avvenuto tra le 23 e le 24. In particolare, il piano diabolico sarebbe stato quello di far saltare la corrente dell’appartamento ed indurre Olivieri a scendere nelle cantine, dove erano presenti i contatori.

I filmati delle numerose telecamere presenti in zona hanno permesso di individuare gli spostamenti di Barbosa e  Ginocchio durante le ore del delitto.

Inoltre, nell’auto nella disponibilità di Ginocchio è stato rinvenuto, occultato sotto la ruota di scorta, un sacchetto con delle fascette nere numerate identiche a quelle trovate intorno al collo della vittima. I numeri delle fascette trovate sul cadavere corrispondono ai numeri di quelle mancanti sparite dal sacchetto. Una circostanza che inchioderebbe l’arrestato.

La 35enne è stata rinchiusa nel carcere di Pontedecimo e il 45enne in quello di Marassi.

 

3 COMMENTI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here