Omicidio Molassana, la polizia ricerca padre e figlio pregiudicati

1
CONDIVIDI
Omicidio Molassana, la polizia ricerca padre e figlio pregiudicati

GENOVA. 18 SET. Ieri pomeriggio a Genova Molassana, in Salita San Giacomo, sopra via Geirato, al termine di un probabile regolamento di conti, un italiano è stato ucciso a colpi di pistola e due persone, un sudamericano e un nordafricano, sono state ferite a coltellate.

Gli abitanti del palazzo dopo aver sentito il trambusto hanno visto fuggire due sconosciuti a bordo di uno scooter Tmax e di una seicento gialla ed hanno chiamato la polizia.

La vittima dell’omicidio si chiamava Davide Di Maria, aveva 28 anni, abitava in corso Martinetti a Sampierdarena ed era un pregiudicato.

 

I due feriti, non gravi, ricoverati e piantonati all’ ospedale San Martino, sono il colombiano Christian Bareas Tavari, abitante a Bogliasco ed un senegalese.

Del caso se ne sta occupando la sezione omicidi della questura di Genova, mentre sul posto sono intervenuti gli agenti delle volanti e della squadra mobile.

La squadra mobile genovese dopo alcune indagini è risalita al nome dei due fuggitivi, uno dei quali potrebbe essere l’autore materiale dell’omicidio e potrebbe essere un pregiudicato proprietario della Fiat Seicento gialla rinvenuta abbandonata nelle campagne di Sant’Eusebio.

Il cadavere di Davide Di Maria è stato rinvenuto accasciato nelle scale del palazzo, dove l’uomo si sarebbe trascinato dopo essere stato colpito dai colpi di pistola nell’abitazione. I due feriti sarebbero stati colpiti con armi diverse: con un coltello ed il calcio della pistola.

I due ricercati per il delitto di Molassana sono padre e figlio, due pregiudicati di origini siciliane con alle spalle precedenti molto gravi. Sarebbero nomi noti alla polizia che operano fra il centro storico e la Valle Polcevera.

Il padre, 60 anni, è finito più volte in inchieste di mafia, il figlio, 34 anni, oltre a reati comuni è stato coinvolto in inchieste legate agli ultrà del Genoa.

Secondo una ricostruzione i due avrebbero fatto irruzione nell’abitazione per uccidere tutti e tre gli uomini presenti nella casa di salita San Giacomo.

1 COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO