Home Cronaca Cronaca Italia

OMICIDIO DI SANREMO: LUCA DELFINO SI AVVALE DELLA FACOLTA’ DI NON RISPONDERE

0
CONDIVIDI

lizia, in un primo interrogatorio si è avvalso della facoltà di non rispondere. Del caso se ne occupa il PM Vittore Ferraro. Il Delfino è difeso dall’ avvocato Maria De Pascalis che sostiuisce fino al 20 agosto l’ Avvocato Riccardo Lamonaca di Genova, in vacanza. Ed è proprio De Pascalis, che questa mattina ha incontrato il suo assistito nel carcere di Valle Armea; un incontro piuttosto lungo, di circa un’ora e mezza. Delfino, già indagato per l’omicidio di Luciana Biggi, una 37enne genovese, da indiscrezioni sembra che non ricordi l’episodio del giorno precedente. “E’ in stato confusionale – afferma il suo avvocato – deve rendersi ancora conto di quello che è accaduto… non ricorda i fatti…”. Via Volta, nel punto in cui è avvenuta la tragedia, si è riempita di fiori, mentre a Genova la rabbia fra la gente cresce d’intensità: “E’ un pazzo pericoloso – afferma Francesco – lo conoscevo di vista, bastava guardarlo negli occhi”. In tanti si chiedono per quale motivo, essendo già indagato per un’altro omicidio e non essendo ancora chiuse le indagini, non fosse tenuto sotto controllo. Una donna quasi in lacrime afferma: “Doveva essere arrestato prima, qualcuno ora ha un’altra morte sulla coscienza, non parlo solo della Polizia, dei Carabinieri o chi per loro, ma parlo della sua famiglia, io avessi un figlio che sospetto possa essere un assassino, lo avrei denunciato alla Polizia, altro che lavargli i vestiti…”. L.B. (nella foto: il luogo in cui è avvenuto l’omicidio cintato dal nastro dei Carabinieri).

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here