Home Politica Politica Genova

Ogni maledetto martedì: la verità dell’ex capogruppo Pd in consiglio comunale

7
CONDIVIDI
L'ex capogruppo comunale del Pd Simone Farello

GENOVA. 18 LUG. Martedì 18 luglio alle 17.45, presso Ombre Rosse in vico Indoratori a Genova, l’ex capogruppo del Pd (e precedentemente assessore comunale) Simone Farello, dopo tanti anni sulle poltrone di Tursi, presenta il suo romanzo “Ogni maledetto martedì”. Partecipano Vittorio Coletti e Camillo Bassi.

“Ogni mattina in Italia, da Roma Capitale a Moncenisio – spiega la presentazione del libro – 120.000 Consiglieri Comunali si svegliano ed escono di casa per occuparsi dei loro concittadini nell’epoca dell’antipolitica, dove chiunque ricopra una carica pubblica è circondato dalla diffidenza e dal disprezzo per la casta e i suoi privilegi.

Ma quanto guadagna davvero un Consigliere Comunale? Cosa è la “sindrome da campagna elettorale”? A cosa servono le kermesse dei partiti ed i loro dibattiti? Quanto pesa Il dilagare della comunicazione nel distacco e il legame tra cittadini e politica? Contano di più la pace nel mondo o i buchi nei marciapiedi?


Attraverso la storia di Sandro, una persona come tutti noi che ama lo sport e la politica, vivremo i maledetti martedì nell’Aula Rossa del Consiglio Comunale di Genova ed entreremo nelle stanze di quelli che pensiamo siano i potenti. Qui troveremo le istruzioni per l’uso per tutti coloro che fanno o faranno i Consiglieri Comunali e un’opportunità per tutti di conoscere la vita reale di quelli dei politici locali.

La storia è raccontata da un amico di Sandro, Simone, che ne ricostruisce la parabola umana attraverso i resoconti dei media e le confidenze contenute in lettere scritte dal Consigliere nelle sue notti insonni.

Tra reportage, satira e romanzo di formazione, Ogni maledetto martedì – Giornate di un Consigliere Comunale, ci mostra il lavoro della politica dal di dentro, dal punto di vista di chi il lavoro della politica lo fa, rivelando una realtà inaspettata, di cui anche tutti noi siamo protagonisti.

Una realtà che supera, forse, ogni immaginazione. Un vortice di personaggi, voci e immagini che è un atto d’amore per una città, Genova, e per l’unico antidoto allo story telling e alla post verità, i libri”.

 

7 COMMENTI

  1. Chissà se nel libro c’è un capitolo dove parla dell’arroganza e della supponnenza con cui ogni maledetto martedì, trattavano i Cittadini su argomenti importanti per la città facendo alla fine solo i loro sporchi interessi di partito. Non è retorica: chi è andato in sala rossa il martedì pomeriggio ha sicuramente potuto “apprezzare”la loro spavalderia nel mettercelo in quel posto.
    E ora scrivono pure un libro…..

  2. Hanno veramente una spudoratezza inaudita Adesso sono vittime!!!! Solo una domanda: vi hanno obbligati ad entrare in politica o nei sindacati o lo avete fatto per altruismo? Chi fa politica e sindacato è marcio dentro

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here