Home Politica Politica Genova

Obbligo vaccini per bimbi asili nido, Puggioni (Lega): legge al voto entro l’estate

0
CONDIVIDI
Vaccini, per l'anno scolastico 2017/2018 basterà un’autocertificazione

GENOVA. 12 MAG. Vaccini obbligatori per i bimbi che accedono agli asili nido ed ai servizi integrativi della Liguria. La II Commissione regionale, che si occupa anche di Sanità, ieri ha deciso di portare avanti la Proposta di legge presentata nelle scorse settimane dal consigliere Alessandro Puggioni (Lega Nord Liguria). In contemporanea, i lavori della Commissione riguarderanno anche l’altra proposta  presentata dal Gruppo di minoranza del Pd.

“Nei prossimi giorni – annuncia Puggioni – partiranno quindi le audizioni e poi il testo della Legge approderà in Consiglio regionale per il voto dell’aula entro l’estate. Non volendo entrare nel merito delle odierne polemiche e spaccature all’interno della maggioranza del Governo Gentiloni, in particolare tra la ministra Beatrice Lorenzin (Alternativa Popolare) e la ministra Valeria Fedeli (Pd), la nostra proposta di legge regionale appare nello specifico più completa rispetto a quella del Partito Democratico.

Infatti, a differenza del documento del Pd, quello della Lega prevede che la Giunta Toti si faccia promotrice di campagne di sensibilizzazione ed informazione rivolte non solo alla cittadinanza, ma anche al personale scolastico e sanitario.


Abbiamo inoltre previsto che l’obbligo delle vaccinazioni riguardi specificamente quelle incluse nel calendario, via via aggiornato, dal Ministero nel Piano Nazionale della Prevenzione Vaccinale, i cui obiettivi prioritari sono costituiti dalla riduzione del carico di malattia, dall’investimento sul benessere dei giovani e dall’attenzione nei confronti dei gruppi più fragili della cittadinanza.

Importante è quindi ricreare una cultura della prevenzione, seguendo le indicazioni degli esperti. Vaccinare i nostri bambini non deve essere visto come un obbligo, ma soprattutto come un dovere verso se stessi, i propri figli ed a tutela degli altri”.

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here