‘O DISSE A’ E ARIANNA SCOMMEGNA A FRAMURA E DEIVA MARINA

0
CONDIVIDI
arianna scommegna

arianna scommegnaarianna scommegna LA SPEZIA. 29 LUG. Domani, giovedì 30 luglio a Framura e Deiva Marina il programma del festival “NUOVE TERRE Nuovi Legami” – ideato e organizzato da Officine Papage (diretto da Marco Pasquinucci e Ilaria Pardini), con il sostegno di Compagnia San Paolo – prosegue con un evento allargato a tutto il territorio e dedicato all’incontro: “Come una conchiglia sull’orecchio da qui si sente il mare”.

E’ la tappa ligure del progetto O disse A, realizzato dai torinesi di Municipale Teatro: un lungo viaggio tra storie, racconti e odissee. Alcuni angoli di Framura e Deiva, e alcuni punti in prossimità delle spiagge, diventeranno luoghi dedicati al pensare e al dire; delle piccole boe nel mare della vita, minuscole “zone di sicurezza” in cui passanti, turisti e abitanti possano fermarsi per scrivere, raccontare, raccontarsi e ascoltare.

Sempre domani, a Deiva Marina (dopo l’aperitivo delle h 19.15 in piazzetta Doria) Arianna Scommegna, Premio Ubu 2014, presenta – per la prima volta in Liguria –  “QUI LA CITTA’ DI M”, produzione ATIR: un monologo per sette personaggi e una sola interprete capace di trasformarsi in mille caratteri, per raccontare un giallo trascinante, in cui tutto è azione pura, suspense, colpi di scena, movimento, proprio come in un film.

 

Il festival andrà avanti fino al 26 agosto. In programma altre 4 serate di festa, tutte aperte da un aperitivo offerto in piazza, insieme agli artisti.

FRANCESCA CAMPONERO

Tutti gli eventi sono a ingresso gratuito, tranne gli spettacoli del 30 luglio e del 26 agosto che prevedono un biglietto di € 5,00.

INFO: www.officinepapage.it

LASCIA UN COMMENTO