Nuovo Galliera, Doria assente sospetto in commissione regionale

0
CONDIVIDI
Il consigliere regionale di Rete a Sinistra Gianni Pastorino
Il capogruppo regionale di Rete a Sinistra Gianni Pastorino: assenza sospetta II in commissione della giunta Doria
Il capogruppo regionale di Rete a Sinistra Gianni Pastorino e nuovo Galliera: assenza sospetta in II commissione della giunta Doria

GENOVA. 11 MAR. Commissione disertata ieri in Regione, proprio dai protagonisti più attesi: il Comune di Genova e la dirigenza dell’Ospedale Galliera, non si sono presentati all’audizione convocata nel pomeriggio per discutere i piani del nuovo ospedale.

«Desta forti sospetti che il Comune di Genova e il Galliera non si siano presentati all’audizione di oggi in II Commissione – ha detto il capogruppo regionale di Rete a Sinistra Gianni Pastorino – riteniamo assolutamente inopportuno che chi prenderà soldi pubblici dalla Regione si possa permettere di non presenziare, a fronte di una esplicita richiesta di audizione. Un’assenza che è impossibile ignorare e che induce a riflettere, ancora una volta, sull’assurdità di un nuovo ospedale con le caratteristiche che ci stanno proponendo.

Si prevede un investimento da 154 milioni di euro, a fronte di un numero di posti letto praticamente dimezzato: nel 2008 si parlava di 516 posti letto, nel 2012 si è scesi a 450, e ora ne restano soltanto 277. Insomma, conti alla mano servirebbero 554.000 euro per un solo posto letto. Un’altra assurdità: che senso ha costruire un ospedale nuovo, quando soltanto a 2 km c’è il San Martino? Nel frattempo il ponente e la Valpolcevera sono allo sbando. La verità è che quella del nuovo Galliera appare sempre di più come un’enorme operazione immobiliare, che nulla ha a che fare con la corretta distribuzione dei servizi sanitari sul territorio».

 

 

LASCIA UN COMMENTO