Nuovi semafori e rotatorie in arrivo in città

0
CONDIVIDI

rotonda_vianizza_savonaSAVONA. 17 NOV. Due nuovi semafori, in via Nazionale Piemonte e corso Vittorio Veneto e una rotonda, più grande, in via Nizza.

Questa mattina, martedì 17 novembre la Giunta comunale ha approvato, il progetto dei Lavori Pubblici per alcuni interventi legati all’attuazione della fase 1 del PUMT, il Piano Urbano della Mobilità e del Traffico.
Si tratta dei nuovi impianti semaforici in via Nazionale Piemonte, all’intersezione con via dei Valenti e in corso Vittorio Veneto, zona di via Cilea e di una nuova rotatoria di via Nizza.

I semafori saranno a chiamata e, durante l’installazione, sono previsti anche interventi sui marciapiedi, con rampe di abbattimento delle barriere architettoniche, un adeguamento alle normative per gli utenti non vedenti e lanterne a led a basso consumo, con una riduzione dei consumi pari al 90%.

 

La rotatoria di via Nizza, invece, verrà costruita in sostituzione di quella esistente, estremamente piccola che, in un primo tempo, il PUMT prevedeva di eliminare. Nuovi sopralluoghi hanno evidenziato l’opportunità di mantenerla ed allargarla, anche per evitare che quanti provengono da via Nostra Signora del Monte, per andare a Savona, debbano recarsi a Zinola e poi tornare indietro.

La nuova rotatoria avrà un diametro esterno di m. 20,5, con isola centrale di diametro di m. 5. Tutte le corsie avranno sezioni di m. 3,75. La rotatoria mantiene l’attuale divieto di inversione di marcia per i mezzi di quintali 35. L’esistente pista ciclabile di via Nizza con direzione ponente/levante sarà protetta da un cordolo rialzato nel tratto di imbocco della rotatoria. L’impianto di illuminazione sarà implementato installando un proiettore sugli attuali pali ai confini dell’intersezione in entrambe le direzioni.
Tutti e tre i lavori prevedono una spesa di  100 mila euro da finanziare mediante mutuo contraendo. Le fasi future prevedono ora la trasformazione del progetto Definitivo in Esecutivo e i tempi tecnici previsti per l’iter obbligatorio per i LLPP di simile peso finanziario. Pertanto, la cantierizzazione viene prevista nella prossima estate. “Sono tre lavori molto attesi dalla cittadinanza, che ha inviato numerose petizioni al proposito – spiega Francesco Lirosi, assessore ai Lavori Pubblici – Aumenteranno la sicurezza dei cittadini e regolarizzeranno il traffico in alcuni snodi cruciali della città”.

LASCIA UN COMMENTO