Nuove assunzioni al Comune di Genova

0
CONDIVIDI
Nuove assunzioni al Comune di Genova
Nuove assunzioni al Comune di Genova
Nuove assunzioni al Comune di Genova

GENOVA. 26 DIC. L’amministrazione comunale, a fronte delle numerose cessazioni dovute al turn over, promuove come già lo scorso anno, un programma di assunzioni volto, in particolare, all’occupazione giovanile.

Entro la fine del 2015 sono previste le assunzioni a tempo indeterminato di 4 geometri, 2 assistenti sociali e 2 ingegneri.

Per il 2016 è prevista l’assunzione a tempo indeterminato di 75 persone di cui 48 (28 insegnanti delle scuole dell’infanzia e 20 assistenti di asilo nido) destinate a mantenere costante l’offerta scolastica del Comune grazie anche alla stabilizzazione di operatori precari.

 

Oltre a questi è prevista l’assunzione, sempre a tempo indeterminato, di 12 amministrativi categoria C e 8 agenti di polizia municipale, 2 funzionari di polizia municipale e altre figure destinate a Iat, musei e servizi di ristorazione delle scuole.

Il piano consentirà di promuovere nuovi concorsi, in particolare un concorso per amministrativi destinato a diplomati, al fine di consentire un più ampio ricambio generazionale e di ammodernare il sistema Comune.

Queste assunzioni si aggiungono al personale già assunto con contratti a tempo determinato attivi e che nel 2016 consentiranno il mantenimento dell’offerta scolastica. In questo senso è prevista l’assunzione a tempo determinato di 7 cuochi e 28 bidelli e 78 fra insegnanti delle scuole dell’infanzia e assistenti asili nido, Oltre a 17 insegnanti di religione e 5 seppellitori. Ai fini della copertura del turn over sono anche previsti 5 dirigenti.

“Pur tenendo conto dei vincoli di bilancio e delle esigenze di limitare il numero e la spesa del personale – ha sottolineato l’assessore al personale Isabella Lanzone – con questo piano poniamo le premesse per avviare il ricambio generazionale del personale comunale la cui età media è attualmente di 54 anni e che vedrà, nell’arco di qualche anno, un esodo importante. È un atto fondamentale – ha concluso Lanzone – rispetto al percorso di ammodernamento e di efficientamento dei servizi per renderli maggiormente vicini alle necessità di un’utenza sempre più esigente”

Nel 2015 sono cessate 297 unità di personale mentre, tra assunzioni in corso e quelle già effettuate, è previsto l’ingresso complessivo di 50 unità. Il personale dipendente del Comune di Genova, dal 31 dicembre 2011 al 31 dicembre 2015 è passato da 6.119 unità a 5.359 con un risparmio complessivo, in termini di bilancio, di circa 30 milioni di euro.

Nell’ambito degli indirizzi per le società partecipate, l’Amministrazione civica ha autorizzato il piano di fabbisogno AMIU che prevede l’assunzione part-time al 50% di 30 operatori. Con le nuove assunzioni AMIU farà fronte alla cessazione di 35 unità a tempo indeterminato avvenute nel 2015.

Contestualmente all’autorizzazione delle assunzioni, il Comune ha formulato specifici indirizzi in tema di organizzazione del personale con particolare riguardo all’organizzazione del lavoro. Sotto questo aspetto sono state previste una maggiore flessibilità nella gestione del personale in rapporto alle esigenze produttive dell’azienda, una sostanziale riduzione del ricorso a personale con contratti a termine o interinali e riduzione dello straordinario anche tramite riallocazione del personale sulle funzioni deficitarie.

Inoltre, viene previsto il rafforzamento del sistema di valutazione del personale affinché vi sia una più rigorosa rispondenza tra l’attività, i risultati conseguiti e il riconoscimento economico con particolare riguardo ad obiettivi specifici quali la verifica e l’accertamento delle sanzioni ambientali e allo sviluppo dei progetti sulla raccolta differenziata.

Internethttp://www.comune.genova.it/content/concorsi-assunzioni-comune

LASCIA UN COMMENTO