Nuoto sincronizzato, Cerruti-Ferro conquistano il duo ad Avezzano

1
CONDIVIDI
Nuoto Sincronizzato
Nuoto Sincronizzato
Nuoto Sincronizzato

SAVONA 5 GIU.  Terza giornata di gare al Centro Federale Unipol BluStadium di Avezzano, dove sono in svolgimento i campionati assoluti open di sincronizzato. Vince il titolo assoluto il duo azzurro di Marina Militare e Rari Nantes Savona Linda Cerruti e Costanza Ferro con 93.133 punti (27.800 esecuzione, 37.333 impressione artistica, 28.000 difficoltà), seguite dalle compagne di nazionale Manila Flamini e Maraingela Perrupato (Fiamme Oro e Aurelia Nuoto Unicusano) con 89.200. Entrambe liguri e cresciute nella Carisa Savona, nate a poco meno di 100 giorni l’una dall’altra e a 50 chilometri di distanza, Costanza Ferro (Genova, 5 luglio 1993) e Linda Cerruti (Savona, 7 ottobre) rappresenteranno l’Italia alle Olimpiadi di Rio de Janeiro dopo una serie di risultati in crescita maturati nel quadriennio e culminati col doppio podio continentale a Londra: il quinto posto nel libero e l’ottavo nel tecnico ai campionati mondiali di Barcellona 2013, seguiti dal sesto posto nel libero e dal settimo nel tecnico ai campionati mondiali di Kazan 2015; nonché il quarto posto ai campionati europei di Berlino 2014; il quinto in coppa Europa a Savona 2013 ed il quarto ad Haarlemmermeer nel 2015 e la medaglia di bronzo conquistata alle Universiadi di Kazan nel 2013. In vasca è sceso anche Giorgio Minisini, plurimedagliato ai Mondiali di Kazan 2015 e agli Europei di Londra 2016 insieme a Flamini e Perrupato, che qui ad Avezzano, in virtù del doppio tesseramento, gareggia per l’Aurelia Unisusano il doppio misto in coppa con la vent’enne coetanea Veronica Yacoub (oggi settimi con 82.633 punti) e con le Fiamme Oro il combo e la squadra.

1 COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO