Nuoto sincro: ancora un oro per la savonese Cerruti agli Assoluti

0
CONDIVIDI
Nuoto sincronizzato
Nuoto sincronizzato
Nuoto sincronizzato

SAVONA 6 GIU.  Ultime esibizioni al Centro Federale Unipol BluStadium di Avezzano e utlimi scudetti del sincro. Nella domenica delle elezioni comunali, nella piscina del comune abruzzese si vota Linda Cerruti. E’ di nuovo lei, 23 anni da compiere il prossimo 7 ottobre, singolista azzurra già nel 2009 con la Nazionale juniores, pluricampionessa italiana, a meritare i voti più alti. Vince la finale del singolo ricevendo 92.000 punti, di cui 27.600 per l’esecuzione, 36.800 per l’impressione artistica e 27.600 per la difficoltà. Alle sue spalle Manila Flamini (88.567), Francesca Deidda (88.200), Beatrice Callegari (88.100), Mariangela Perrupato (87.600) e tutte le altre compagne di Nazionale che la applaudono e la sostengono nella sua carriera dorata, che ad agosto le condurrà a rappresetare insieme l’Italia ai Giochi Olimpici di Rio de Janeiro con il duo e con la squadra. Linda Cerruti è tesserata con Marina Militare e Rari Nantes Savona, allenata da Anastasia Ermakova e Benedetta Parisella e il suo primo tecnico è stato l’attuale CT della Nazionale Patrizia Giallombardo.
Così come Linda segna la doppietta, dopo aver vinto sabato il doppio in coppia con la compagna di club e di Nazionale Costanza Ferro, anche le Fiamme Oro Roma concedono il bis; dopo il successo di venerdì sera nel combo, questa mattina vincono la finale dell’esercizio di squadra. Sono sempre loro otto: Manila Flamini, Alessia Pezone, Francesca Deidda, Sara Sgarzi, Mariangela Perrupato, Camilla Cattaneo, Domiziana Cavanna e Giorgio Minisini che ottengono 90.933 punti e nello specifico 26.900 di esecuzione, 36.533 di impressione e 27.500 di difficoltà. E con loro anche Giorgio Minisini raddoppia l’oro, aggiungendo questo a quello del combiato. Sul podio applausi e medaglie anche per le seconde della Rari Nantes Savona (86.000) e le terze dell’Aurelia Nuoto Unicusano (84.433) che confermano il bronzo conquistato nel combo. Le savonesi, invece, che erano finite ai piedi del podio nel libero combinato, si prendono la parziale rivincita con l’argento di squadra.

Nella prima finale del programma, venerdì, le Fiamme Oro Roma avevano vinto il libero combinato con 91.200. Per loro 27.500 di esecuzione, 36.400 di impressione artistica e 27.300 punti di difficoltà. Così Manila Flamini, Alessia Pezone, Francesca Deidda, Sara Sgarzi, Mariangela Perrupato, Camilla Cattaneo, Domiziana Cavanna e Giorgio Minisini confermavano il successo dell’anno scorso agli assoluti di Terni (90.100), quando nel team non c’era ancora Minisini.
Nella seconda finale, sabato, Linda Cerruti e Costanza Ferro (Marina Militare/Rari Nantes Savona) hanno vinto il doppio con 93.133 punti (27.800 esecuzione, 37.333 impressione artistica, 28.000 difficoltà). E questa mattina le ultime due finali e la classifica di società.

I NUMERI. In gara le atlete di 19 società più il duo del Brasile. Sono previsti 28 esercizi di solo, 29 di duo, 15 di squadra e 14 di libero combinato.

LASCIA UN COMMENTO