NOTTE IN STILE NEWYORKESE CON FEDEZ AL JUST CAVALLI

12
CONDIVIDI
twitter-fedez

twitter-fedezMILANO. 9 GIU. Notte alternativa in pieno stile rap newyorkese per il noto cantante Fedez che è stato protagonista intorno alle 5:30 di una lite al Just Cavalli di Milano, lite degenerata con un parapiglia e il ferimento di un’avventrice della discoteca graffiata da un frammento di una vetrata.

Il tutto sarebbe iniziata dalla richiesta di alcuni fans di un selfie con l’artista. Lui, sembra presente in discoteca in forma privata, ha declinato l’invito e proprio dopo la loro insistenza sarebbe nato un parapiglia culminato con il lancio di una bottiglia che avrebbe centrato una lastra di vetro una cui scheggia avrebbe ferito alla testa una giovane presente che è stata accompagnata all’ospedale Fatebenefratelli.

Sembra che a quel punto l’intenzione di Fedez sarebbe stata quella di lasciare il locale con i buttafuori che, invece, lo avrebbero trattenuto. I presenti, Fedez compreso, chiedevano l’intervento della polizia .

 

Poi, secondo quanto riferisce la Questura all’arrivo della volante, Fedez sarebbe stato trattenuto, come da prassi in queste situazioni, e lui avrebbe inveito contro gli agenti dicendo: “Siete delle merde, fate un lavoro di merda”, minacciando anche una querela nei loro confronti.

Cosa che ha fatto poco dopo presentandosi in via Fatebenefratelli e, come riferisce la polizia, denunciando il cattivo operato delle forze dell’ordine in quanto non lo avrebbero tutelato adeguatamente in qualità di personaggio famoso.

Inoltre, a suo dire gli agenti avrebbero operato un abuso di potere evitando di farsi identificare e non identificando a loro volta i buttafuori che gli avevano impedito di lasciare subito la discoteca.

La polizia ha, invece, comunicato che il rapper Fedez verrà denunciato per oltraggio a pubblico ufficiale per aver offeso gli agenti intervenuti.

Ora sarà da vedere se anche la ragazza ferita sporgerà querela nei confronti di Fedez.

Immediata anche la risposta del legale dell’artista, l’ Avvocato Cristiano Magaletti, che esclude “a priori la responsabilità” del suo assistito circa il “ferimento della ragazza”… ed invita e diffida “i quotidiani dall’attribuire a Fedez il proferimento di frasi che non sono mai state pronunciate contro la Polizia: ciò anche in considerazione del fatto che è stato proprio l’artista a chiederne l’intervento”.

Secondo il legale i fatti sdarebbero andati diversamente. In particolare Fedez, in forma privata al Just Cavalli, insieme alla propria fidanzata festeggiava i compleanni dei suoi due più stretti amici. Poi alcuni fans lo avevano riconosciuto ed avevano chiesto di fare delle foto con lui e si è formata una ressa. In quel momento, sempre secondo il racconto del legale, Fedez si è allontanato e dopo due minuti è scoppiato un piccolo parapiglia, con il coinvolgimento dei buttafuori del locale; nella confusione una ragazza sarebbe rimasta ferita e Fedez avrebbe immediatamente chiamato le Forze dell’Ordine”.

Proprio poco fa su Twitter, Fedez si rivolge ai giornali: “Ormai è routine, difendermi da accuse scritte in articoli che alla verità preferiscono in sensazionalismo. Non vi sto simpatico, si è capito”.

No, Fedez non ci stai antipatico, anzi, è solo che se i fatti si sono svolti davvero così… Senza contare che il prezzo del successo impatta anche in queste cose, pensa a causa dei fan che fine ha fatto John Lennon, Rebecca Shaeffer o ancora il “tuo collega” brasiliano MC Daleste.

12 COMMENTI

LASCIA UN COMMENTO