Home Cronaca Cronaca Genova

Non comunicano alla Questura i nomi dei turisti: nei guai 9 strutture ricettive

2
CONDIVIDI
Portofino allarme in mattinata per auto abbandonata in coda

GENOVA. 5 MAG. Nel periodo tra il 25 aprile e il 2 maggio, i militari dell’Arma della Compagnia di Santa Margherita Ligure hanno controllato in concomitanza dei “ponti” del 25 aprile e del 1° Maggio se le strutture ricettive fossero in regola con le autorizzazioni o con le previste comunicazioni sulle presenze dei turisti.

Al termine dei controlli sono stati deferiti in stato di libertà 9 persone che avevano omesso di comunicare alla Questura di Genova le schede alloggiati. Tra questi alcuni proprietari di strutture site nelle maggiori zone turistiche del Tigullio – Paradiso: Portofino, Camogli, Santa Margherita Ligure e Rapallo.

All’interno di una di queste strutture è stato individuato anche un lavoratore irregolare sul territorio italiano.


I titolari delle strutture ricettive e i soggetti proprietari degli appartamenti locati, saranno segnalati all’autorità giudiziaria nonché ai competenti organi fiscali e all’autorità di Pubblica Sicurezza.

Già l’anno scorso la Compagnia di Santa Margherita Ligure, nell’ambito di analoghi controlli, denunciò 35 persone per le stesse violazioni e trasse in arresto un franco algerino che si era registrato in un albergo con un documento risultato poi falso.

 

2 COMMENTI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here