Nizza, drammaticamente a cinque le vittime italiane

0
CONDIVIDI
Nizza, sale drammaticamente a cinque il numero delle vittime italiane
Nizza, sale drammaticamente a cinque il numero delle vittime italiane
Nizza, sale drammaticamente a cinque il numero delle vittime italiane

NIZZA. 19 LUG. Sale drammaticamente a cinque il numero delle vittime itlaiane della strage di Nizza.

A comunicarlo nel corso della notte la Farnesina con le autorità francesi che hanno formalizzato, dopo il milanese Mario Casati, anche il riconoscimento di ulteriori quattro connazionali.

Si tratta di Maria Grazia Ascoli, compagna dello stesso Casati, Carla Gaveglio, Gianna Muset e Angelo D’Agostino.

 

Con una nota della Farnesina “il Ministro Gentiloni e la Farnesina esprimono vicinanza e solidarietà ai famigliari e agli amici delle vittime del barbaro attentato”.

“Le famiglie – prosegue la nota – sono state informate e stanno ricevendo tutta la necessaria assistenza da parte del personale del nostro Consolato e dell’Unità di Crisi”.

Chi sono le vittime.

Mario Casati, un novantenne di Milano ma originario della Brianza. Vedovo, con due figle era in vacanza con Maria Grazia Ascoli.

Maria Grazia Ascoli, 79 anni, era la compagna di Casati. Si erano conosciuti in tarda età ed andavano spesso a Nizza in vacanza

Angelo D’Agostino, 71 anni, era andato a Nizza per festeggiare la pensione con la moglie Gianna Muset.

Gianna Muset, 68 anni, di Voghera era la moglie di Angelo D’Agostino

Carla Gaveglio, 48 anni, era di Piasco in provincia di Cuneo. Il marito e la figlia sono ricoverati all’ospedale Pasteur. La ragazza di 14 anni sostiene di aver visto la madre cosciente mentre veniva caricata su un’ambulanza. Il marito Pietro Massardi dal suo letto d’ospedale si è limitato a scrivere su Facebook un messaggio: “Grazie per tutta l’amicizia che mi avete dato”.

LASCIA UN COMMENTO