Nigeriana accolta in Comunità aggredisce i carabinieri: denunciata

5
CONDIVIDI
Una nigeriana è stata denunciata per resistenza a pubblico ufficiale
Una nigeriana è stata denunciata per resistenza a pubblico ufficiale
Una nigeriana accolta in Comunità aggredisce pure i carabinieri: denunciata per resistenza a pubblico ufficiale

GENOVA. 11 GIU. Una nigeriana di 26 anni, domiciliata presso la Comunità terapeutica “MA.RIS.” sita in località Braghina a Isola del Cantone, è stata deferita in stato di libertà per “resistenza a pubblico ufficiale”.

A seguito dei ripetuti comportamenti aggressivi verso gli ospiti e gli operatori della comunità, la donna era stata fatta allontanare in ottemperanza al decreto di revoca della misura di accoglienza.

Successivamente, i militari sono intervenuti presso la stazione ferroviaria, dove la donna, in evidente stato di agitazione, si era attaccata all’esterno del vagone del treno che l’avrebbe dovuta riportare a La Spezia. Staccata dal convoglio, l’immigrata ha opposto attiva resistenza ed è stata denunciata.

 

 

5 COMMENTI

  1. Io ho vissuto come utente Maris tutta la vicenda.Posso affermare che la Signorina Bless ha sbagliato approccio al nostro sistema di accoglienza come allo stesso modo affermo che bisognerebbe intervenire diversamente sulle evidenti persone che non comprendono la realtà del nostro sistema e le sue problematiche.Chi sbaglia è giusto che paghi ma nn si abbandonano le persone in balia di se stesse con il rischio di incentivare attivita’illegali peggiorando le difficolta’psicologiche che i soggetti,come in questo caso vivono.

LASCIA UN COMMENTO