Home Cronaca Cronaca Genova

Traffico esseri umani e sfruttamento prostituzione: nigeriana 27enne arrestata in porto

1
CONDIVIDI
Nigeriana 27enne arrestata in porto: era ricercata da tempo

GENOVA. 4 SET. Era ricercata per traffico di esseri umani dalla Libia e allo sfruttamento della prostituzione di donne connazionali, anche minorenni.

Ieri mattina la polizia ha rintracciato su un traghetto proveniente dalla Sardegna, una nigeriana da tempo ricercata in quanto appartenente ad un sodalizio criminale operante prevalentemente nel Lazio.

Prima di essere arrestata, la 27enne aveva vissuto in varie regioni d’Italia.


Joyia Ewere risultava irreperibile dal 2013, periodo in cui aveva soggiornato nel padovano. Poi si era allontanata dal territorio nazionale per raggiungere la Germania ed aveva fatto perdere le tracce.

Di recente, la donna era ricomparsa in Sardegna, dove viveva con un nigeriano ed è stata quindi individuata dagli investigatori della Squadra Mobile di Genova e di Sassari.

Sabato scorso, dopo aver capito di essere stata scoperta, la nigeriana si è imbarcata su un traghetto diretto a Genova, ma lo scambio di informazioni tra i poliziotti e la collaborazione dei colleghi della Polizia di Frontiera marittima di Genova e di Sassari hanno consentito di mettere fine alla sua latitanza.

Pesanti le accuse a carico della giovane arrestata, che è stata condotta al carcere di Pontedecimo. Deve rispondere di favoreggiamento dell’immigrazione clandestina e sfruttamento della prostituzione di minori.

 

1 COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here