Nicola Giuliano de La Grande Bellezza e Youth, atterra a Kustendorf

0
CONDIVIDI
kustendorf-elicottero
Nicola Giuliano, producer de La Grande Bellezza e Youth, atterra a Kustendorf, Serbia

KUSTENDORF. 26. GEN. La giornata di ieri nel contesto del Festival di Kustendorf è stata intensa. Nello specifico Nicola Giuliano, producer del nostrano Premio Oscar Paolo Sorrentino, è atterrato, con l’elicottero personale di Emir Kusturica, qui nel villaggio di Kustendorf per offrirci un interessantissimo contributo durante il workshop dedicato.

Come saprete, Nicola Giuliano, è uno dei maggiori produttori della scena italiana ed internazionale. Profondamente legato a Paolo Sorrentino, di cui è amico da un ventennio, a lui dobbiamo il ” parto ” de ” La Grande Bellezza “, Oscar 2014 e dell’ultimo ” Youth ” / ” La Giovinezza” con la perfetta interpretazione di Michael CaineHarvey Keitel, Paul DanoRachel WeiszJane Fonda.

Chiaramente qui al Kustendorf prima è stata trasmessa la versione originale della pellicola che, benchè sia italiana, è girata in inglese, dato l’affermatissimo cast internazionale. D’altro canto, Sorrentino stesso, ospite del Festival di Kustendorf nel 2014, ai ” margini ” dell’Oscar, ha dichiarato – contrariamente al maestro Jacques Audiard- che predilige lavorare con attori universalmente noti, per non sbagliare.

 

Il pubblico locale era estasiato durante la proiezione. Sorrentino, come Garrone, è molto amato nelle terre dell’ex Yugoslavia. A seguire un vivace workshop con Nicola Giuliano. Molte le domande che gli sono state rivolte dagli studenti.

Giuliano ha raccontato l’iter della realizzazione del film che è iniziata prima ancora del conseguimento dell’Oscar con ” La Grande Bellezza “. Ha sottolineato come il Grande Harvey Keitel abbia accettato di interpretare il ruolo propostogli da Sorrentino già nel settembre del 2014, in piena Oscar Campaign. Per il ruolo femminile di ” Brenda Morel ” invece, l’attrice che avrebbero voluto sarebbe stata invero Shirley Maclaine, ma non risultando attuabile, è stata sostituita con una Jane Fonda che, a detta del producer Giuliano, si è palesata straordinaria sul piano professionale ed umano.

Come avrete notato, il film è ambientato in un hotel di lusso. L’idea iniziale di Giuliano era quella di girare la maggior parte delle scene sulle Dolomiti, nella provincia di Bolzano, ma la ricerca di pregiati alberghi da parte di Sorrentino in quella zona si è rivelata infruttuosa, sicché il film è stato poi ripreso in differenti fastosi hotel in Svizzera. D’altronde si tratta di una pellicola prodotta con un budget di 12 milioni di Euro. Un film estremamente impegnativo anche dal punto di vista finanziario. Bisogna sottolineare che le opere di Sorrentino / Giuliano sono sempre in coproduzione con la Francia, sicchè sussiste la difficoltà di spartire le spese economiche tra le due produzioni. Certamente un’opera monumentale.

Giuliano ha infine accennato ad alcune altre pellicole, prodotte da lui, come ad esempio ” L’attesa ” / ” The Wait “ con Giuliette Binoche per la regia di Piero Messina.

E’ stato un seminario molto illuminante, esplicativo del complesso iter che conduce alla realizzazione di un film.

La serata si è poi conclusa sulle note folk del moldavo Adam Stinga, certamente applauditissimo.

Romina De Simone

Kustendorfhttp://kustendorf-filmandmusicfestival.org/2016/

 

 

 

 

 

 

 

LASCIA UN COMMENTO