Nautico, ieri conferenza sul Turismo Costiero. Oggi Premio Barca dell’anno

0
CONDIVIDI
Nautico, ieri conferenza sul Turismo Costiero. Oggi Premio Barca del’anno

GENOVA. 24 SET. Si è svolta ieri la 4^ giornata del 56° Salone Nautico di Genova che si è aperta nella sala Forum UCINA del Padiglione B, piano mezzanino, con la III Conferenza sul Turismo Costiero e Marittimo organizzata da UCINA Confindustria Nautica, Federturismo e Assomarinas.

È stata un’occasione per discutere insieme le strategie di sviluppo delle economie del mare sulle quali investire, per analizzare l’andamento del mercato dei servizi portuali turistici e per affrontare i temi ancora aperti del contenzioso con la Corte Costituzionale sui canoni demaniali, della riforma del demanio e della legge delega sulle concessioni demaniali.

Giovanni Berrino, Assessore alle politiche dell’occupazione, Trasporti Turismo e Personale della Regione Liguria, ha salutato i presenti.

 

Tra i relatori: Carla Demaria, Presidente di UCINA Confindustria Nautica, Ignazio Abrignani, Presidente dell’ Osservatorio Parlamentare per il Turismo, Roberto Perocchio, Presidente di Assomarinas. E ancora, Fabrizio Licordari, Presidente di Assobalneari Italia, Massimo Baldini dello Studio Baldini, Stefano Zunarelli dello Studio Legale Associato Zunarelli e Roberto Neglia, Responsabile dei Rapporti Istituzionali di UCINA Confindustria Nautica.

A chiusura della tavola rotonda è intervenuto Gianfranco Battisti, Presidente di Federturismo Confindustria.

Nel Padiglione B, inoltre, si è tenuto un incontro tra UCINA e l’Associazione Nautica Campana al termine del quale la Presidente Carla Demaria ha dichiarato pieno appoggio e sostegno alla rassegna NAUTICSUD, ritenendola una manifestazione molto interessante e di livello, come confermato anche dalle 70 mila presenze della passata edizione. A testimonianza di ciò, la presidente ha annunciato che sarà presente all’apertura della 44a edizione il prossimo 18 febbraio.“

Il Teatro del Mare, invece, è stata la location del grande ritorno del Premio Diporthesis, evento ideato e organizzato da ASPRONADI, Associazione progettisti per la nautica da diporto, con la collaborazione di UCINA Confindustria Nautica.

A premiazione conclusa, il Presidente di Aspronadi, Giovanni Ceccarelli, ha annunciato che anche la prossima edizione, si terrà a Genova, proprio in occasione del Nautico 2017.

Schierata la giuria, composta dal Presidente Aspronadi, i professori Giovanni Zuccon e Andrea Vallicelli, i designer Franco Gnessi, Lorenzo Argento, Giovanni Grasso e Alessio Liuni, la presidente UCINA Confindustria Nautica, Carla Demaria, i giornalisti Antonio Vettese e Roberto Neglia.

Ampia la partecipazione internazionale. Numerosi, infatti, i lavori provenienti da tutto il mondo, e la prospettiva di un incarico immediato per i vincitori, oltre allo splendido trofeo realizzato da Olcese e Ricci.

Nella categoria Unità a motore, ha vinto il progetto di Matteo Cappellazzo e Mattia Piro (Polo universitario G. Marconi di La Spezia). Un lavoro dal quale si ricavano chiaramente nuovi concetti progettuali ispirati dalla volontà di offrire agli ospiti il massimo spazio all’aperto, godibile in continuità con gli ambienti della plancia. Nella categoria Unità a vela, ha vinto il coreano Ho Joon Choi, con Aylin Ors, Marcio Schaefer e Dimitra Agapitou (Politecnico di Milano), con un 19 metri che coniuga un disegno accattivante con la necessità di una reale conduzione in due sole persone di equipaggio. Nella categoria riservata ai progetti di studio, ha vinto all’unanimità la tesi di Jessica Lagatta (Università G. D’Annunzio di Chieti-Pescara), con un vero e proprio saggio sulla progettazione inclusiva nel sailing yacht, il primo del genere in Europa.

Menzione speciale della giuria, che dà diritto a uno stage professionale al pari dei vincitori delle tre categorie, è stata assegnata all’argentino Agustin Paladini per il racer cruiser Bauto 45, un progetto giudicato all’unanimità dalla giuria per la professionalità della realizzazione.
Al Teatro del Mare si è tornato a parlare di Olimpiadi. Ospite d’eccezione Eraldo Pizzo, Oro nella Pallanuoto a Roma ’60 e gli atleti di Rio 2016 Flavia Tartaglini (RS:X femminile) e Mattia Camboni (RS:X maschile). Tutti insieme sono stati protagonisti della diretta su Rai Sport 1 condotta da Giulio Guazzini, alla quale hanno partecipato anche il Vice Presidente FIV Francesco Ettorre, Michele Marchesini (Direttore Tecnico FIV) e Adriano Stella (Tecnico Federale RS:X).

A pochi metri dalle rive di Corso Italia hanno invece preso il via le regate delle M32 Sailing Series, il circuito dedicato agli spettacolari catamarani Marström 32. In testa alla classifica provvisoria, dopo 3 regate c’è FFC/MALIZIA, skipper, l’atleta olimpico Vittorio Bissaro, seguito da Section 16, skipper Richard Davies con a bordo l’americano Chris Rast e Manuel Modena, ex di Luna Rossa, e da Italia Sailing Team, skipper Riccardo Simoneschi, tattico Lorenzo Bressani.

Oggi le prove prenderanno il via alle 13:00, per partecipare all’estrazione di un Hot Seat a bordo degli M32 sarà necessario registrarsi presso gli info point dislocati all’interno del polo fieristico.

Il pomeriggio ha visto protagonista assoluta la pesca sportiva. Al Teatro del Mare sono stati presentati i team della gara a tappe, The O’, ovvero gli equipaggi che si sfideranno in mare, sabato 24 settembre, per 8 ore consecutive alla ricerca del re del Mediterraneo, il tonno rosso.

E’ seguito un seminario Catch&Realise a cura del campione di pesca sportiva Sandro Onofaro, che ha tenuto, sempre nel pomeriggio, anche una conferenza di presentazione dell’interno progetto di The O’

Ed è stata poi la volta della Garmin Fishing Academy, momento dedicato alla presentazione delle più comuni tecniche di pesca, gli strumenti e le attrezzature più adatte per pescare. Tanti i testimonial che hanno interagito con il pubblico moderati da Andrea Napoli, Product Manager Garmin Italia, e Antonello Salvi, Campione del mondo di pesca. Sono intervenuti: Antonio Moscato, presidente IMD Boats, Mirco Eusebi, CT Nazionale Italia di pesca, e Luca Bonfanti, rappresentante IGFA per l’Italia.

Questa mattina,all’alba la prima tappa della gara di pesca sportiva The O’.

Sono in corso le gare di velocità e slalom con i Sup, gare dimostrative di freesyle con evoluzioni e acrobazie.

Al Teatro del Mare, alle 11.30, sale sul palco il navigatore solitario Giancarlo Pedote mentre alle 12.30, ci sarà la terza e ultima giornata dell’Omaggio alle Olimpiadi.

Attesi dalle telecamere di Rai Sport Uno per la consueta diretta gli atleti Davide Tizzano, oro al canottaggio dei Giochi di Seul ’88 e Atlanta ’96, Domenico Montrone e Matteo Castaldo, bronzi al canottaggio a Rio 2016, Giorgio Poggi, campione olimpico classe Finn, Antonio Squizzato, protagonista delle Paralimpiadi di Vela. E inoltre, Rosario Maddaloni, campione italiano di Badminton.

Nel pomeriggio, ancora al Teatro del Mare, si svolgerà la presentazione della Regata 151 Miglia 2017, cui seguiranno la premiazione del Campionato Offshore 2016 e infine, quella del Trofeo Arcipelago Toscano.

Dalle 15 alle 16 si terrà la premiazione del volume del comandante Aniello Raiola dal titolo “Manuale di diritto della navigazione da diporto”.

Alle 16.30 sono in programma la premiazione della gara di pesca The O’ e alle 19.00 la 15° edizione del Premio Barca del’anno promosso da Vela e Motore e UCINA Confindustria Nautica.

Nautico, ieri conferenza sul Turismo Costiero. Oggi Premio Barca del’anno
Nautico, ieri conferenza sul Turismo Costiero. Oggi Premio Barca del’anno

LASCIA UN COMMENTO