Natale: settemila poveri e soli, molti anziani

0
CONDIVIDI
pranzo ultimi
Uno dei pranzi degli ultimi organizzato dalla Comunità di Sant'Egidio lo scorso Natale
pranzo ultimi
Uno dei pranzi degli ultimi organizzato dai volontari della Comunità di Sant’Egidio a Genova

GENOVA. 25 DIC. La Comunità di Sant’Egidio offre il pranzo di Natale alle persone in difficoltà, povere e sole. Quest’anno i più sfortunati, secondo le stime dei volontari, a Genova sono settemila. Molti sono anziani. Gli appuntamenti per il pranzo degli ultimi non sono stati previsti soltanto il giorno di Natale, ma sparpagliati in una quarantina di luoghi nei vari quartieri della città, anche nel giorno della vigilia.

Il pranzo clou è previsto oggi alla basilica dell’Annunziata, con l’intervento del cardinale Angelo Bagnasco, che porterà i saluti e gli auguri di Buon Natale a tutti. Sarà un segno concreto della Chiesa genovese nei confronti dei più deboli.

Ecco l’elenco degli altri posti, dove ci si può recare a partire da mezzogiorno: Magazzini del Cotone – Modulo 1, Modulo 2 e Modulo 3 (I piano), Palazzo Ducale- Sala Munizioniere, Basilica dell’Annunziata, Commenda di Prè, Ceis (via Asilo Garbarino), Istituto Don Bosco – Sampierdarena, Parrocchia Santa Croce e Maria Ausiliatrice – Cige, Parrocchia San Francesco – Bolzaneto, Suore Marcelline – Albaro, Parrocchia San Rocco – Prà, Parrocchia San Gottardo, Istituto Calasanzio – Cornigliano, Istituto David Chiossone – Corso Armellini, Rsa Castelletto Emanuele Brignole, Casa famiglia per anziani Benedetto XVI della Comunità di Sant’Egidio – Via Caffaro.

LASCIA UN COMMENTO