Narcotrafficante scarcerato a Genova e riacchiappato in Spagna

0
CONDIVIDI
Blitz anti droga dei carabinieri: arrestata commessa a Chiavari
I carabinieri con i colleghi spagnoli hanno arrestato un narcotrafficante scarcerato a Genova e resosi latitante per 4 anni
I carabinieri con i colleghi spagnoli hanno arrestato un narcotrafficante scarcerato a Genova e resosi latitante per 4 anni

GENOVA. 12 FEB. Arrestato il narcotrafficante spagnolo che usava il porto di Genova come crocevia della droga. Lo spacciatore internazionale era stato preso con 189 chili di hashish, ma poi era riuscito a fuggire. E’ stato preso dopo 4 anni di latitanza.

Nei giorni scorsi, la polizia spagnola, a Jerez del la Frontera, ha arrestato un cittadino spagnolo di 35 anni,  a seguito di un mandato di arresto europeo emesso dalla procura genovese per l’espiazione di una pena di anni 2, mesi 11 e giorni 25 di reclusione, per concorso in traffico internazionale di stupefacenti, commesso nel dicembre 2011 a Genova.

La vigilia di Natale, lo spagnolo, unitamente a due connazionali, giungeva a Genova con la nave Excelsior proveniente da Tangeri (Marocco) e a seguito di un approfondito controllo gli veniva sequestrato hashish per 189 kg, suddiviso in panetti, occultati in un pianale ricavato sotto il tetto del veicolo, condotto dal narcotrafficante, che era stato arrestato insieme ai complici. Nel marzo 2013, lo spagnolo era stato condannato, ma nel frattempo si era reso latitante dopo essere stato scarcerato Marassi nel giugno del 2012.

 

Grazie alle indagini condotte dalla Sezione catturandi del Nucleo investigativo carabinieri di Genova, in collaborazione con la Divisione Sirene del Servizio per la Cooperazione Internazionale di Roma e la polizia spagnola, il narcotrafficante è stato individuato a Jerez de la Frontera.  Aveva trovato dapprima rifugio in Marocco e successivamente in Spagna, ma alla fine lo hanno acchiappato.

 

LASCIA UN COMMENTO